Martedì alle 18 al Teatro Palamostre di Udine

Margherita Hack e don Di Piazza
dialogo tra un’atea e un prete

L’astrofisica e il prete del centro di Zugliano sul palco, insieme con
Marinella Chirico, per presentare il loro libro edito da NuovaDimensione

Sarà presentato martedì 19 marzo alle ore 18 al Teatro Palamostre di Udine “Io credo. Dialogo tra un’atea e un prete”, il libro scritto dall’astrofisica Margherita Hack e da don Pierluigi Di Piazza e curato dalla giornalista Marinella Chirico. Alla presentazione, organizzata dalla casa editrice NuovaDimensione in collaborazione con la biblioteca comunale “Vincenzo Joppi”, saranno presenti gli autori e il sindaco di Udine, Furio Honsell.L’ingresso alla serata al Teatro Palamostre è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Una scienziata atea che ha appena compiuto novant’anni e un prete di frontiera sempre pronto a lottare dalla parte dei più deboli si interrogano sui valori fondamentali che orientano l’azione umana e sui temi del vivere quotidiano: il senso della fede oggi, l’etica, il significato del progresso, il futuro dei giovani, le forme dell’amore, la vita e la morte, l’impegno civile e la politica, le questioni ambientali e sociali, il lavoro e la giustizia. Con sensibilità e rispetto per le reciproche posizioni affrontano argomenti delicati e controversi, come il testamento biologico, il degrado della politica, il potere della Chiesa, gli stili di vita, la sessualità, pro: ponendo risposte che possono essere terreni di incontro e di scambio fecondo. Il pensiero ironico e limpido di Margherita Hack a tratti si scontra e a tratti si amalgama con il punto di vista audace e coerente di Pierluigi Di Piazza, dando vita a un libro agile e profondo, che regala nuovi orizzonti e aiuta a pensare.