Il conferimento dell’onorificenza dato alla flautista udinese lunedì 7 ottobre nel Salone del Popolo

Luisa Sello ambasciatrice
di Udine nel mondo

Honsell: “Un valido riferimento in ambito internazionale.
Il suo prestigio a vantaggio di tutta la comunità”

“Sono molto onorata di questo riconoscimento che mette in gioco la mia emotività e l’attaccamento alla mia città. Sono infatti udinese, nata, cresciuta, partita e voluta ritornare, perché ho scelto di vivere qui. Questo mi permette anche di portare, ad ogni ritorno, le esperienze raccolte e contribuire ad arricchire, con la mia fantasia, la mia capacità e i miei contatti, la crescita dell’offerta a Udine. Sono orgogliosa ed emozionata, ma anche contenta di poter usufruire al meglio di tale prestigiosa onorificenza che mi permetterà di rappresentare in maniera ufficiale la mia città nei luoghi del mondo dove sarò coinvolta”.

Così la flautista udinese di carriera internazionale, Luisa Sello che ha ricevuto lunedì 7 ottobre, dal sindaco di Udine, Furio Honsell, “l’incarico di rappresentare la città di Udine, quale ambasciatrice della cultura friulana in Italia e nel mondo”.

“Udine – ha dichiarato il sindaco – ha il privilegio di avere una cittadina che svolge importanti tournée in tutti e cinque i continenti. Abbiamo quindi l’opportunità di trasformare il suo prestigio a vantaggio di tutta la comunità, come ambasciatrice viaggiante della nostra cultura. Ringrazio l’artista per la sua disponibilità a ricoprire questo incarico per il quale, in occasioni di particolare prestigio, come il suo prossimo evento al NCPA di Pechino, indosserà la fascia tricolore in rappresentanza della città di Udine. A lei – conclude Honsell vestendo l’artista della propria fascia – va la riconoscenza mia personale e della città tutta”.

La funzione conferitale con decreto del sindaco e che, ricordiamo, è di tipo onorifico non economico, prevede il ruolo di ambasciatrice onorifica per rappresentare e promuovere Udine e il Friuli come territorio della cultura e del turismo “anche in un’ottica di relazioni internazionali volte a favorire il dialogo interculturale e lo scambio tra comunità”.

Nel decreto si legge che “la professoressa Sello, applaudita interprete della musica colta svolge qualificate funzioni di rappresentanza con esponenti del mondo diplomatico, accademico, ed imprenditoriale” e il suo impegno artistico “risulta essere un valido riferimento in ambito internazionale”.

Laureata a Udine in Lingue per la comunicazione internazionale e Letterature moderne, Sello ha conseguito i dottorati di ricerca (PhD) in Concertismo all’Università di Bratislava e in Scienze linguistiche e letterarie all’Università di Udine. Professore di flauto al Conservatorio di Trieste e visiting professor all’Università di Vienna, Luisa Sello è artista sostenuta dai Ministeri della Cultura e Affari Esteri per la sua attività concertistica nel mondo. Solista con i Wiener Symphoniker, la Miami Great Symphony Orchestra, la Thailand Symphony Orchestra, ha suonato alla Scala di Milano sotto la direzione di Riccardo Muti. Dopo il significativo incontro con il Presidente della Repubblioca Croata Ivo Josipović che permetterà l’organizzazione della 3 giorni novembrina 2013 in Castello per il benvenuto in Europa, i prossimi appuntamenti la vedono, prima artista italiana a rappresentare il Paese nella Cultural Exchange Italia-Cina, solista al Teatro Nazionale di Pechino. Ma sarà anche all’Università Nazionale del Kazakhstan, al Festival del Mar Rosso e a Vienna, al Palazzo Mettternich dell’Ambasciata Italiana, dove presenterà il progetto ‘Viaggio musicale con tappa in Friuli – Eine musikalische reise, Station Friaul’, progetto dedicato alle eccellenze culturali e produttive del Friuli, pensato per un turismo incoming. Nel 2014 ancora impegni a Doha, nel Qatar, e in America alle Università di Kansas City e Montreal.

Accanto all’attività di concertista e di ambasciatrice della cultura, Luisa Sello, ha pubblicato saggi di critica letteraria e vinto premi per la poesia. Di lei scrive la critica specializzata: “una musicista dall’eccezionale versatilità e dal carisma ammaliante, stupefacente, un flauto magico, straordinaria, perfezione tecnica e stilistica, speciale sensibilità musicale, superiorità tecnica, fascino personale, padronanza, fantasia e bellissimo suono”. Incide anche per l’etichetta Stradivarius, una delle eccellenze discografiche europee, ed in Cina, per la casa Millennium. Dal 2008 è Presidente della storica Associazione Amici della Musica di Udine.