Lunedì 9 luglio alle 18.45 nella corte di palazzo Morpurgo

Leonardo Zanier a
“Dialoghi in biblioteca d’estate”

Il grande poeta carnico presenterà la terza edizione del libro
“Il câli - Il caglio. Poesie 1981-1987 e testi in prosa recenti”

Dialoghi in Biblioteca d’Estate” parla carnico. Il prossimo appuntamento del ciclo di incontri di UdinEstate, in programma lunedì 9 luglio, eccezionalmente alle 18.45, nella corte di palazzo Morpurgo, vedrà protagonista la terza edizione del libro “Il câli – Il caglio. Poesie 1981-1987 e testi in prosa recenti” di Leonardo Zanier.Dialogherà con il grande poeta carnico il docente dell’università di Udine Gian Paolo Gri.

Il termine “câli” (l’espressione friulana per “caglio”) rinvia alla tecnica del casaro. Il caglio come “lievito” che comporta conoscenza di regole, di modi, di tempi, di precondizioni. Operazione che porta ad un nuovo “stato della materia iniziale” solo se, appunto, regole, modi e tempi della lavorazione sono state rispettati. Si tratta ovviamente di una metafora dei cicli vitali attraverso il rapporto che ogni individuo può aver avuto con la società in cui si sono svolti. “Se non c’è più un mondo – scrive Ottavio Besomi nella postfazione al volume – non può più esserci poesia. Quel che ancora è chiamato tale è un globo in catene, uno scafo di galera col suo luttuoso carico nel tempo. I nomi non significando più le cose significate (terra, burro, strategia, rosa, vita, perfino padre…), il linguaggio dei poeti non ha più ponti per comunicare né col presente né col futuro: può soltanto collaborare passivamente, incoscientemente, ad allargare il deserto raschiando interminabilmente, con zampette sfinite, il fondo nero della pentolaccia dell’Io, mai stato più meritevole di diffidenza e di odio, più povero in un bisogno nuovo di refrigerio, di silenzi che lo scollino dalla parte carceraria delle parole”. Leonardo Zanier è nato a Maranzanis di Comeglians in Carnia (Friuli) nel 1935. Sindacalista, ha pubblicato numerosi saggi e libri di poesie, tra i quali: Confini, Cjermins, Grenzsteine, Mejniki (Forum, 2004) Marcinelle, Vajont, Cernobyl (Ediesse e Circolo Menocchio, 2006) Licôf (Kappa Vu 2007) Libers… di scugnî lâ  (Effigie 2012). Vive a Zurigo. In caso di pioggia, la presentazione si sposterà nella sala Corgnali della biblioteca civica in Riva Bartolini 5.