Conferenza stampa sabato 20 marzo a palazzo D'Aronco

Legge sulla privatizzazione dell’acqua,
parte il referendum per l’abrogazione

Presentazione del Comitato regionale promotore

referendum_acquaSabato 20 marzo nella Sala del Popolo di palazzo D’Aronco sè stato presentato il neo-costituito Comitato regionale promotore del referendum nazionale per l’abrogazione della legge sulla privatizzazione dell’acqua.

Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, insieme a numerose realtà sociali, culturali, sindacali e politiche italiane, promuove il referendum abrogativo delle norme che impongono la messa sul mercato dei servizi idrici. Ciò è avvenuto in seguito all’approvazione della recente “Legge Ronchi”, contro la quale anche in Friuli Venezia Giulia erano state raccolte in pochi giorni, nel novembre scorso, oltre 4.000 firme consegnate pubblicamente, prima della votazione alla camera, ai Parlamentari eletti nel Friuli Venezia Giulia.

Oltre alla nascita del Comitato, è stato dato il via alla campagna referendaria in Friuli Venezia Giulia e presentate le iniziative promosse dai diversi soggetti in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, 22 marzo, a Udine, in altre città della regione e a Roma.

Sono intervenuti,  in rappresentanza dei soggetti promotori del Comitato Regionale, Massimo Moretuzzo, del Cevi e Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua, Pierluigi Di Piazza, del Centro di Accoglienza “E. Balducci”, Elia Mioni, di Legambiente FVG,  Furio Honsell, sindaco di Udine e altri rappresentanti del Comitato regionale.

Attualmente hanno aderito alla nascita del Comitato numerose associazioni della società civile delle quattro province del Friuli Venezia Giulia. Il primo elenco di adesioni sarà disponibile durante la conferenza stampa.