Venerdì 12 aprile alle 17 il taglio del nastro

Le opere di Bernarda Visentini
alla Casa della Contadinanza

L’esposizione, a cui si aggiunge un concerto della Corale Gioconda lunedì 15, rientra in
un programma messo a punto dall’associazione Alpi in collaborazione con i Civici Musei

“Far rivivere gli eventi artistici preistorici riportandoli in un contesto di attualità e, nel caso specifico, riferendoli alla Dea Madre Creatrice ed ai suoi simboli legati alla sfera acquatica, alla terra e agli animali”. Così Bernarda Visentini spiega il filo rosso sotteso alle sue sculture che saranno protagoniste della mostra “La grande madre terra ed il suo mondo”. L’esposizione, organizzata dall’associazione allergie e pneumopatie infantili Alpi di Udine, in collaborazione con i Civici Musei, aprirà i battenti venerdì 12 aprile  alle 17 presso la Casa della Contadinanza sul colle del Castello di Udine. Al taglio del nastro saranno presenti il presidente dell’associazione Alpi, nonché responsabile del Servizio di allergo pneumologia della Clinica Pediatrica dell’Università di Udine, dottor Mario Canciani, e il giornalista Licio Damiani.

Visentini, artista originaria delle valli del Natisone, affermata scultrice in Italia e all’estero, espone alcune delle sue sculture dedicate alla preistoria e alla natura in una mostra che resterà aperta ogni giorno, escluso il lunedì, fino al 21 aprile dalle 15 alle 18,30 e che è corredata da un testo guida.

L’offerta culturale proposta da associazione Alpi, sempre in collaborazione con i Civici Musei del Comune di Udine, si completa con l’esibizione, nel Salone del Parlamento del Castello, della Corale Gioconda che lunedì 15 aprile alle 17 proporrà alcuni brani del suo repertorio per aiutare i bimbi sostenuti dall’Alpi.

La Corale, presieduta da Gianfranco Perina e diretta da Monica Salvadori Cavazzon e da Savino Paiani, è un insieme unico nel suo genere in Italia e in Europa, costituito da una cinquantina di persone affette dalla malattia di Parkinson. Nata nel 2003 presso l’Istituto Gervasutta, infatti, il coro prevede l’integrazione di un programma riabilitativo logopedico specifico e di un’attività di canto con scopi rieducativi e di comunicazione.

Per informazioni è possibile contattare l’associazione Alpi telefonando al numero 0432 559244.