Il Coordinamento regionale degli enti
locali per la pace e i diritti umani

L’assessore Pirone eletto
presidente del Crelp

L'associazione riunisce attualmente una trentina di enti locali regionali, tra Comuni
e Province, impegnati a promuovere a livello locale la diffusione della cultura di pace

L’assemblea dei soci del Coordinamento regionale degli enti locali per la pace e i diritti umani del Friuli Venezia Giulia ha eletto come nuovo presidente del sodalizio per il biennio 2014-2015 l’assessore alla Cultura del Comune di Udine, Federico Pirone. Il capoluogo friulano prenderà il testimone dalla Provincia di Gorizia alla guida dell’associazione che riunisce attualmente una trentina di enti locali regionali, tra Comuni e Province, impegnati a promuovere a livello locale la diffusione della cultura di pace, il rispetto dei diritti umani, l’integrazione culturale, la solidarietà e la cooperazione. Per i prossimi due anni, pertanto, il Comune di Udine sarà la sede ufficiale dell’ente e il soggetto propulsivo delle attività statutarie. “Sono molto contento – sottolinea l’assessore Pirone – di poter dare il mio contributo per consolidare il rapporto tra gli enti locali e la società civile, promuovendo politiche della pace e progetti educativi, formativi e partecipativi che coinvolgano i cittadini, con particolare attenzione al ruolo dell’Europa”. Pirone prende il testimone da Silvano Buttignon, presidente uscente in rappresentanza della Provincia di Gorizia. La vicepresidenza rimane alla Provincia di Gorizia, con l’obiettivo di garantire una continuità d’azione con il lavoro svolto negli ultimi dieci anni, mentre l’ufficio di presidenza vede rinnovate le cariche del Comune di Faedis e di Cordenons, accompagnati nel loro impegno dalle new-entry dei Comuni di Aviano, Fiumicello e Monfalcone.