Venerdì 19 novembre alle 18 a palazzo Giacomelli

L’arte di Dino Basaldella
in una nuova pubblicazione

Il libro inquadra l’attività scultorea dell’artista nel contesto
europeo tra gli anni Trenta e gli anni Settanta del ‘900

Venerdì 19 novembre alle 18, nel salone d’onore di palazzo Giacomelli – Museo Etnografico del Friuli, in via Grazzano 1, Gilberto Ganzer, direttore del Museo Civico d’Arte di Pordenone, l’architetto Federico Marconi e la docente dell’università di Udine Caterina Furlan (in rappresentanza della Fondazione Ado Furlan) presenteranno al pubblico il volume “Dino Basaldella nella scultura italiana del Novecento”. La pubblicazione, curata dal docente di storia dell’arte contemporanea dell’ateneo friulano Alessandro Del Puppo, è il frutto delle ricerche compiute da un gruppo di giovani studiosi dell’università di Udine, in occasione di una giornata di studio tenutasi il 29 ottobre 2009 per celebrare il centenario della nascita dell’artista.

Come si evince dal titolo, il libro vuole inquadrare l’attività scultorea di Basaldella nel contesto figurativo europeo dagli anni Trenta agli anni Settanta del XX secolo: dagli esordi compiuti nelle mostre sindacali a livello nazionale fino alla stagione di confronto con i rinnovati linguaggi della scultura europea promossi dalle Biennali veneziane del dopoguerra. Si tratta di un’analisi a 360 gradi della carriera dell’artista: vengono infatti illustrati la vicenda del monumento alla Resistenza di Udine, il rapporto con le avanguardie artistiche attive in Jugoslavia negli anni Sessanta e la presentazione del lavoro di Basaldella nello storico documentario televisivo “L’Approdo”.

La presentazione del libro costituirà l’occasione per approfondire la conoscenza della variegata e controversa attività di Dino Basaldella che, accanto a Mirko e Afro, ha lasciato un segno indelebile nell’arte friulana del secondo dopoguerra sviluppatasi, proprio grazie all’apporto dei tre fratelli, in parallelo alle correnti dell’Astrattismo nazionale ed internazionale. Per informazioni: Civici Musei e Gallerie di Storia e Arte di Udine (tel. 0432.271591, fax 0432.271982, sito internet: www.udinecultura.it).