L'altro diplomatico, accompagnato dal console onorario a Udine,
Primo Di Luca, è stato accolto dal vicesindaco Maio

L’ambasciatore del Canada
in visita a palazzo D’Aronco

Maio: “Un incontro molto cordiale nel corso del quale abbiamo rinnovato
i sentimenti di amicizia, riconoscenza e stima che legano il Friuli e il Canada

Il nuovo ambasciatore del Canada in Italia, Peter McGovern, è stato ricevuto venerdì 25 ottobre a palazzo D’Aronco dal vicesindaco del Comune di Udine, Agostino Maio, nell’ambito della visita ufficiale in città da parte dell’alto diplomatico.“Un incontro molto cordiale – spiega Maio – nel corso del quale abbiamo rinnovato i sentimenti di amicizia, riconoscenza e stima che legano il Friuli e il Canada, uno straordinario Paese che nel corso dell’ultimo secolo ha offerto accoglienza e opportunità a migliaia di friulani. Basti pensare che a Toronto risiedono quasi 50 mila cittadini friulani”. McGovern, che ha iniziato il suo mandato in Italia all’inizio di ottobre, era accompagnato dal consigliere commerciale dell’ambasciata, Emmanuel Kamarianakis, e dal console onorario a Udine, Primo Di Luca, friulano d’origine emigrato in Canada a 17 anni e personaggio di spicco della comunità canadese.

“L’ambasciatore ha voluto sottolineare come la scelta di inserire Udine tra le prime sedi di visita ufficiale non fosse casuale – prosegue Maio –, a testimonianza del forte legame tra le due comunità e del senso di riconoscenza che il Canada nutre per i friulani, i quali mettendo in campo onestà e grande laboriosità hanno saputo eccellere nei vari settori in cui hanno operato”. Tra gli argomenti trattati nel corso dell’incontro anche l’accordo di libero scambio – il cosiddetto Ceta – recentemente sottoscritto dal Canada e dall’Unione Europea. “Un’importante opportunità per intensificare l’export oltreoceano da parte delle imprese italiane – conclude Maio –. Ci auguriamo che per le aziende friulane questo accordo possa essere una base per sviluppare ulteriormente una collaborazione con il Canada”. La visita della delegazione canadese è proseguita poi nella sala del Consiglio comunale dove l’ambasciatore si è potuto affacciare su piazza Libertà per ammirare le bellezze architettoniche della città.