Mercoledì 3 aprile la prima consegna simbolica
agli alunni e agli insegnanti della scuola Fermi

La Patrie dal Friûl festeggia
a scuola il compleanno del Friuli

Uno stanziamento dell’amministrazione comunale porterà lo storico
mensile in marilenghe nelle classi e nelle sale delle biblioteche

“La Patrie dal Friûl” si prepara a “fare scuola”. Mercoledì 3 aprile, giornata in cui si celebra il 936° compleanno del Friuli, il sindaco di Udine Furio Honsell e l’assessore alle Lingue minoritarie Kristian Franzil hanno consegnato simbolicamente agli alunni e agli insegnanti della scuola media Fermi delle copie dello storico mensile in marilenghe. Prossimamente, infatti, le scuole e le biblioteche della città riceveranno “La Patrie dal Friûl” in abbonamento grazie a uno stanziamento deciso dall’amministrazione comunale.

Il sindaco Honsell, insieme con il direttore della “Patrie”, Andrea Valcic, ha spiegato ai ragazzi e alle ragazze della scuola Fermi il significato di questa importante ricorrenza, che celebra la nascita del Patriarcato di Aquileia e quindi del Friuli. “È un passaggio storico – ha sottolineato Valcic parlando agli alunni della scuola media – che di fatto ha portato la democrazia in Friuli prima che nei più avanzati Paesi europei”.

Portare “La Patrie dal Friûl” nelle aule delle scuole cittadine significa ribadire la necessità di esercitare l’uso della lingua friulana in un contesto importante come quello educativo. “Con questa iniziativa – ha spiegato Valcic – esortiamo i ragazzi a utilizzare il friulano senza paura, perché parlare in marilenghe è un valore, una ricchezza. Spesso invece accade che soprattutto i giovani abbandonino il friulano temendo giudizi negativi da parte dei coetanei”.