Venerdì 6 agosto alle 21 al Teatro Palamostre per UdinEstate

La notte, la natura e l’amore nel romanticismo in musica

Tappa udinese per “Paesaggi sonori”, il ciclo di concerti organizzati
da “Le Note Curiose” e dal mezzosoprano Isabella Comand

Tappa udinese, venerdì 6 agosto, alle 21 al Teatro Palamostre nell’ambito di UdinEstate per “Paesaggi Sonori, musica arte ambiente”, il ciclo di concerti inerenti alla tematica ambientale, proposto dall’associazione culturale “Le Note Curiose” e dal suo direttore artistico il mezzosoprano Isabella Comand.

Protagonista della serata sarà il giardino, le cui immagini hanno siglato, in tutti i tempi e nelle più differenti culture, il rapporto profondo tra la natura, l’uomo e il mondo divino e magico. Luogo di seduzione, di meditazione e d’incanto nell’oriente, spazio sacro e profano tra il Medio Evo e il Rinascimento europeo, terreno di meraviglia e vanitas tra il ‘600 e il ‘700, sede di oblio e di estatiche visioni nell’800 romantico, eccezionale circostanza di soggettiva ispirazione nel ‘900.   

E “Il giardino notturno, la notte ti parlerò d’amore”, questo il titolo del concerto udinese, sarà proprio il filo conduttore dei brani musicali scelti per illustrare questo luogo, da sempre fonte di ispirazione e seduzione per artisti e musicisti.

L’uomo, infatti, si è da sempre identificato nelle solitudini notturne e si è sempre ispirato alla contemplazione di tutto ciò che gravita nell’oscurità, affascinato e talvolta accecato dalla luminosa apparizione della luna e delle stelle. Si è ritrovato ad ascoltare il silenzio che pervade la notte lasciandosi trasportare e creando opere musicali e letterarie di rara bellezza. Come non ricordare i “Notturni” di F.Chopin, i “Lieder” di F.Schubert , le celebri arie operistiche e i duetti d’amore di G.Puccini dove la notte assume nel dramma un ruolo importante, talvolta complice di incontri, custode di segreti ma sempre silenziosa testimone dei sentimenti e delle emozioni.

Ttutto questo sarà affidato alle voci del soprano Manuela Kriscak e del tenore  Andrea Cesare Coronella accompagnati al violoncello da Francesca Favit  e al  pianoforte da Macrì Simone e Ferdinando Mussutto, che eseguiranno brani e musiche di F.Chopin, F.Schubert, F.P.Tosti, P.Mascagni, E.Elgar, G.Puccini, A. Catalani, A.Casella , C.Debussy, O.Respighi.

L’ingresso alla serata, che come anticipato si terrà al Palamostre e non in corte Morpurgo causa previsto maltempo, è a ingresso libero. Per informazioni: PuntoInforma 0432 414717.