Sabato 7, e domenica 8 settembre con aperture eccezionali (sabato fino a mezzanotte)

La Ludoteca ospita la 1^ convenction
di inventori di giochi del Nordest

Ospiti della convention dedicata agli “artigiani” del gioco Paolo Mori
e Daniele Tascini, rispettivamente Premio Archimede 2008 e 2012

Sarà la Ludoteca comunale ad ospitare domani, sabato 7 e domenica 8 settembre, la prima convention di Inventori di Giochi che si svolge nel Nordest Italia. Un evento unico nel suo genere e dove si ritroveranno tutti gli autori di giochi da tavolo che avranno così la possibilità di confrontarsi sui propri progetti proponendoli al pubblico di appassionati.Ma non solo, perché oltre a un’apertura eccezionale che terrà aperte le porte della Ludoteca dalle 20 alle 24 di sabato e dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19 di domenica, ospiti eccezionali della due giorni ospitata dalla Ludoteca del Comune di Udine saranno Paolo Mori e Daniele Tascini, due importanti autori nazionali cresciuti negli eventi di questo genere. Paolo Mori ha trovato la sua consacrazione italiana vincendo nel 2008 il Premio Archimede, ovvero il “Leone di Venezia dei giochi da tavolo” con il gioco “Lorenzo il Magnifico”. Stesso riconoscimento per Daniele Tascini che, in collaborazione con Simone Luciani, nel 2012 ha vinto presentando il gioco “Marco Polo”. Nel 2013 entrambi hanno conquistato fama internazionale:  il gioco “Tzolk’in il calendario Maya” di Daniele Tascini e Simone Luciani, ha conseguito la nomination al premio internazionale dei giochi da tavola “International Gamers Awards”, mentre “Augustus” di Paolo Mori ha conquistato un posto alla finale del prestigioso premio tedesco “Spiel des Jahres”. Ad Ideag Nord Est sarà possibile prendere visione ( e provare) entrambi i giochi.

“Udine – dichiara il sindaco della città, nonché attuale presidente nazionale di GioNa città in gioco, Furio Honsell – si sta sempre di più distinguendo a livello italiano anche come una città che promuove il gioco sia come strumento di educazione e di inclusione sociale, ma anche come opportunità imprenditoriale ed economica. Non si smette di giocare – conclude – perché si invecchia, ma si invecchia perché si smette di giocare”.

Paolo Mori e Daniele Tascini sono solo alcuni dei brillanti autori emersi dagli Incontri degli Autori di Giochi, IdeaG appunto, evento che si ripete dal 2005 quando fu avviato dallo stesso Paolo Mori e da Walter Obert nella località di Piossasco (TO), per poi spostarsi a Torino e da quest’anno trovare un’appendice ad Udine.La caratteristica che rende tale esperienza interessante è lo stile di mutuo aiuto tra autori che si instaura attraverso un confronto rispettoso, critico e molto onesto. Tutto questo favorisce un clima sereno e la circolazione delle idee, fattori che rendono l’evento stimolante per i partecipanti e per i visitatori.

A Udine, il pubblico potrà sperimentare in anteprima diversi prototipi che potranno in futuro essere disponibili sul mercato e acquistare popolarità nazionale ed internazionale. L’iniziativa si propone infatti di focalizzare l’attenzione sull’aspetto creativo della progettazione di un gioco, sulle dinamiche relative alla determinazione delle regole, dell’ambientazione e dei meccanismi di funzionamento di un gioco e sul processo di ideazione quale espressione artistica dell’autore.

Sabato 7 e domenica 8 sarà possibile incontrare alcuni rappresentanti di questa miscela tra artista, artigiano, architetto e bambino che sono gli autori di giochi, uno strano mix legato assieme dal concetto più puro ed interessante di gioco.

La Ludoteca Comunale sarà aperta, come già ricordato, sabato dalle 20 alle 24 e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19, con la possibilità di prendere visione e provare alcuni dei giochi nati e sviluppati durante gli eventi di IdeaG. Per informazioni ci si può rivolgere alla Ludoteca in via del Sale 21, tel. 0432 271677-756 oppure consultare il sito www.comune.udine.it.



Tags: