Martedì 15 giugno alle 8.30 in sala Ajace

Inquinamento acustico e attività produttive,
un convegno per saperne di più

I Comuni di Udine e Pordenone proporranno un modello operativo per le procedure
di nuova apertura di attività, ampliamenti e modifiche di attività già esistenti

Le nuove norme in materia di inquinamento acustico e atmosferico saranno al centro di un convegno in programma domani martedì 15 giugno alle 8.30 in sala Ajace.L’iniziativa – che si avvale della competenza dei tecnici Arpa – ha lo scopo di proporre ai Comuni della regione un “modello operativo” presentato dai Comuni di Udine e Pordenone,

volto a trattare in maniera uniforme sul territorio regionale, il tema dell’inquinamento acustico nei casi di nuova apertura di attività, ampliamenti e modifiche di attività già esistenti.

La recente normativa in materia di impatto acustico e ambientale, derivante dalla deliberazione della giunta regionale n. 2870 del 29 dicembre 2009, prevede adempimenti obbligatori per i gestori di attività commerciali e terziarie tenuti a dimostrare che la loro attività non genera inquinamento acustico, ovvero che sono state adottate le opportune misure di mitigazione per salvaguardare i recettori, cioè i soggetti passivi del rumore. La legge regionale prevede due strade: quella semplificata mediante auto-valutazione del gestore della attività, qualora non vengano utilizzati macchinari/impianti rumorosi; quella ordinaria, mediante intervento del tecnico competente in acustica ambientale, per le attività che usano impianti/macchinari rumorosi.

L’invito a partecipare è rivolto ai tecnici competenti in acustica ambientale, alle categorie del commercio e terziario, alle associazioni dei consumatori e ai Comuni. L’incontro, moderato dalla dirigente del servizio Attività Economiche e Sportello Unico del Comune di Udine, inquadrerà il problema dell’inquinamento acustico da diversi punti di vista. I tecnici dell’Arpa Friuli Venezia Giulia Luca Piani, Arturo Merlino e Valerio Cipriani presenteranno l’inquadramento normativo, gli adempimenti dovuti in fase di costruzione dell’edificio e in fase di avvio dell’attività di impresa produttiva.

Toccherà invece a Veruska Galimberti dell’ufficio Attività Economiche e Turistiche del Comune di Udine illustrare il modello di Udine della valutazione semplificata di impatto acustico per attività commerciali terziarie. Per il Comune di Pordenone interverrà invece Silvia Cigana, responsabile dello Sportello Unico per le Attività Produttive, che presenterà progetto acustico, Diac, clima acustico e procedura semplificata.