Mercoledì 16 marzo alle 18 in sala Ajace

“Incontri con l’autore” racconta
l’occupazione cosacca in Carnia

Leonardo Zanier presenta il suo libro “Racconti di ragazzi
in guerra”, edito da Forum e dal Circolo culturale Menocchio

Mercoledì 16 marzo, alle 18 in sala Ajace per il ciclo “Incontri con l’Autore”, organizzato dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Club Unesco, sarà presentato il libro “Carnia Kosakenland Kazackaja Zemlja. Storiutas di fruts in guera.

Racconti di ragazzi in guerra” di Leonardo Zanier, edito da Forum e dal Circolo culturale Menocchio nel 2010. La presentazione dell’opera, alla presenza dell’autore, sarà affidata a Mario Turello e Aldo Colonnello. Il volume ripercorre attraverso cinque racconti gli anni dell’occupazione cosacca in Carnia. “Leonardo Zanier, l’autore di questi racconti, aveva nove anni quando nella sua nativa Carnia arrivarono i ‘cosacchi’. Era l’anno 1944 e visse quel tempo con la vivacità disincantata in una realtà familiare paesana. […] I caucasici occuparono la parte più alta: dalla Valle Pesarina al Canale d’Incaròio; i cosacchi la parte più bassa: la Valle del Tagliamento fino all’Aupa. Presero possesso con le loro famiglie, carriaggi, cavalli. Ogni atamano si fece re di un villaggio. I paesi più discosti su per le montagne furono occupati solo da soldati; in quelli di fondo-valle, ricchi di pascoli e foraggi, si alloggiarono militari con tutti i loro servizi da ‘campo’. Alla fine dell’inverno si calcola in circa 40.000 questi occupanti. Ma su tutto e tutti i nazisti esercitavano il loro controllo” (dalla postfazione di Mario Rigoni Stern).