Mercoledì 19 maggio alle ore 18 in sala Ajace

“Incontri con l’autore” racconta
la storia della famiglia Spezzotti

Liliana Cargnelutti presenterà “Spezzotti. Una famiglia e un’azienda in Friuli
fra Ottocento e Novecento”, un volume dedicato a uno dei nomi
più importanti dell’industria tessile friulana

“Incontri con l’Autore” torna per raccontare l’epopea di una delle famiglie che hanno scritto la storia dell’industria tessile friulana. Mercoledì 19 maggio alle 18 in sala Ajace Liliana Cargnelutti presenterà il libro “Spezzotti. Una famiglia e un’azienda in Friuli fra Ottocento e Novecento”, recentemente pubblicato da Ribis.

L’appuntamento, che rientra nel ciclo di appuntamenti organizzati dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con il Club Unesco, sarà presentato da Fulvio Salimbeni, docente di storia contemporanea all’università degli studi di Udine.

L’industria cotoniera “Luigi Spezzotti” fu fondata a Cividale nel 1857 e fu trasferita nel 1887 a Udine dove rimase attiva fino al 1986. Mentre molte ditte di piccoli imprenditori locali, sorte nell’Ottocento, esaurirono in breve tempo il loro ciclo, la “Spezzotti” mantenne un’attività di lungo periodo, rimanendo sempre in mano allo stesso gruppo familiare e producendo cotoni che, pur tra le mutate esigenze del mercato, continuavano la tradizione della tessitura friulana e carnica. Alcuni membri della famiglia Spezzotti, in particolare il senatore Luigi, i figli Giovanni Battista e Paolo, vennero assumendo ruoli di rilievo non soltanto nel mondo imprenditoriale, ma anche in quello politico, culturale, sportivo.

Il volume, attraverso una serie di saggi – avvalendosi di documentazione e ricerche archivistiche spesso inedite – ricostruisce il percorso dell’azienda “Luigi Spezzotti” con la sua produzione tessile e insieme delinea alcune figure degli Spezzotti la cui vicenda è significativa nel quadro economico, politico, artistico e culturale friulano. Liliana Cargnelutti, già assessore alla Cultura del Comune di Udine, si è occupata di edizioni di fonti storiche ed è affermata autrice di numerosi studi sulla storia e sulle istituzioni di Udine e del Friuli.