Mercoledì 15 giugno alle 18 in sala Ajace

Incontri con l’Autore
racconta “La Gazzetta Goriziana”

Rudj Gorian presenterà il libro “Editoria e informazione a Gorizia nel Settecento:
la Gazzetta Goriziana”, edito dalla Deputazione di Storia patria per la Venezia Giulia

Mercoledì 15 giugno alle 18 in sala Ajace, per il ciclo “Incontri con l’Autore” organizzato dalla biblioteca civica  “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Club Unesco, sarà presentato il libro “Editoria e informazione a Gorizia nel Settecento: la Gazzetta Goriziana” di Rudj Gorian, edito a Trieste dalla Deputazione di Storia patria per la Venezia Giulia. Dialogano con l’autore e presentano l’opera i docenti Ugo Rozzo dell’università di Udine e Silvano Cavazza dell’università di Trieste.

Frutto di un lungo, accurato e documentato lavoro di ricerca, il libro di Rudj Gorian sulla “Gazzetta Goriziana” offre un contributo importante al panorama degli studi settecenteschi e restituisce agli studi storici un capitolo significativo della cultura tardo illuministica nei domini italiani di casa d’Asburgo. Il giornale, uscito a Gorizia per pochi semestri tra il 1774 e il 1776, viene considerato il primo periodico apparso in area regionale e come tale si è creato attorno a questa testata una sorta di mito, dovuto più alla scarsità di informazioni, che ad approfondite ricerche storiche. Un giornale che ha svolto l’importante funzione di ponte fra il microcosmo goriziano e il macrocosmo europeo, strumento di lettura tra informazione locale e notizie internazionali.

Rudj Gorian è uno studioso che si è formato come esperto di scienze bibliografiche e che si è cimentato ben presto nell’insegnamento della storia della stampa e del libro. Studioso del libro religioso, ha approfondito le sue conoscenze su alcune biblioteche e sui meccanismi di produzione dell’informazione nel XVIII secolo in ambito veneto.