Pubblicato l’elenco sul sito
internet del Comune

Incarichi professionali:
279 mila euro nel primo semestre 2013

Più della metà riguarda l’esecuzione di opere pubbliche,
per le quali sono stati stanziati oltre 152 mila euro

Ammontano a 279 mila euro lordi gli incarichi professionali assegnati dal Comune di Udine nel primo semestre del 2013. Circa la metà rispetto allo stesso periodo del 2012 e quasi un terzo in meno rispetto al semestre precedente, periodo in cui, è bene ricordare, si registrano sempre importi più consistenti rispetto ai primi sei mesi dell’anno a causa dei mutui che vengono accesi per le opere  pubbliche.

Scorrendo l’elenco pubblicato sul sito internet del Comune di Udine, come sempre la voce più consistente riguarda gli incarichi conferiti per i lavori pubblici e che ammontano a complessivi 152 mila 671 euro. Si tratta di incarichi previsti dalla legge per l’esecuzione delle opere, come ad esempio le progettazioni o i collaudi delle opere una volta conclusi i lavori. “In un momento di spending review e un periodo in cui il patto di stabilità costringe le amministrazioni a non fare lavori – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –, stiamo contenendo al massimo tutte le spese, valorizzando il più possibile le professionalità interne al Comune”.

Nell’ambito delle opere pubbliche, le somme più consistenti riguardano gli incarichi per direzione operativa delle opere strutturali dei lavori di ristrutturazione della palestra della scuola media Manzoni (10 mila euro), o quelli per la redazione di uno studio di fattibilità di un nuovo sistema di trasporto pubblico ecocompatibile in sede propria (24 mila euro). O, ancora, l’incarico per la redazione del certificato di idoneità statica per i lavori al palasport Carnera (22 mila euro).

Per quanto riguarda gli altri incarichi, cento in tutto nel 1° trimestre 2013, quelli riferiti ad opere pubbliche ammontano, come detto, a 152 mila euro, ma come sempre riguardano molti altri settori, come ad esempio quello legale, che ammonta a 52 mila 476 euro, quello degli organismi di valutazione (12 mila 500 euro) o quello relativo alla cultura (15 mila 476).

Le somme che l’amministrazione comunale ha impiegato negli ultimi anni per l’affidamento di incarichi esterni ha registrato una diminuzione sempre più consistente. Se, infatti, nel 2010 gli incarichi nell’intero anno ammontavano a 1 milione 367 mila euro (524 mila per il 1° semestre e 842 mila per il secondo), nel 2011 la somma complessivamente spesa è stata di 1 milione 305 mila euro (342 mila il 1° semestre e 962 mila il 2°). Nel primo semestre del 2012, invece, l’importo speso è stato pari a 475 mila 746 euro e nel secondo semestre 719 mila 783.