L’amministrazione comunale investirà complessivamente 950 mila euro

Impianto sportivo di via Pradamano,
via libera alle nuove opere

Approvato il progetto definitivo per l’intervento sul complesso sportivo,
che porterà al completo rifacimento delle tribune e dei fabbricati di servizio

Prosegue il programma di riqualificazione e ammodernamento degli impianti sportivi minori della città. La giunta comunale ha dato parere positivo al progetto definitivo di sistemazione del complesso sportivo di via Pradamano, un intervento da 950 mila euro che porterà in particolare al rifacimento degli spogliatoi e delle tribune, oltre alla sistemazione dell’area esterna dell’impianto.“Si tratta di un’opera che consente di riqualificare l’intera area sportiva e che si inserisce in un piano quinquennale che ci ha portato a intervenire praticamente su tutti gli impianti sportivi, da quelli più grandi a quelli minori – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –. Tra l’altro questo era un intervento inserito nel mio programma elettorale”. Una soddisfazione condivisa anche dall’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani. “Sono interventi importanti per la città – commenta Malisani – perché consentono di migliorare la fruibilità di impianti molto frequentati dalle associazioni sportive e da tanti giovani e in questo caso ci permettono di riqualificare un complesso storico dello sport udinese”.

Il cuore del progetto prevede la demolizione e la ricostruzione delle strutture esistenti e in particolare degli spogliatoi, delle tribune e dell’attuale fabbricato di servizio. Gli attuali spogliatoi saranno completamente demoliti e rimpiazzati da un nuovo edificio in cui troveranno posto quattro spogliatoi (due per gli atleti e due per i giudici di gara), una stanza per il pronto soccorso, la sede della società sportiva, un’area magazzino e una stanza adibita a centrale termica e lavanderia. Gli spazi a disposizione saranno anche ampliati con una superficie che passerà dagli attuali 155 a 240 metri quadrati. Tra le opere in programma figura anche il completo rifacimento del fabbricato di servizio al pubblico, dove oltre ai servizi igienici già esistenti sarà ricavato un bar, dotato anche di un’area magazzino, e un locale deposito per i materiali di pulizia. Anche le tribune saranno abbattute e ricostruite con una capienza complessiva di 450 posti. Altri lavori riguarderanno la manutenzione straordinaria della pista di atletica e la realizzazione di una rampa di accesso pedonale parallela alla recinzione per le persone diversamente abili.

L’intervento consentirà inoltre di migliorare l’efficienza energetica degli edifici grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici che garantiranno la fornitura di energia elettrica e quindi una maggiore autonomia energetica. Con la predisposizione di 39 pannelli sarà possibile produrre fino a 10.300 kw all’anno, per un conseguente risparmio di 7 mila chilogrammi di Co2 immessi in atmosfera. “Come nelle altre opere relative ad esempio a impianti sportivi e scuole messe in cantiere in questi quattro anni – spiega Malisani –, anche in questo caso l’amministrazione punta a migliorare l’efficienza energetica delle strutture comunali”. La tempistica dei lavori, che dureranno circa un anno, sarà concordata con la società che gestisce l’impianto, il Donatello Calcio, individuando comunque soluzioni che consentano l’utilizzo dell’impianto sportivo anche durante il cantiere. In questo senso è prevista l’installazione di spogliatoi temporanei, l’utilizzo degli spogliatoi del pattinaggio per gli arbitri e dei servizi del tennis per il pubblico.