Sabato 29 ottobre alle 18
e domenica 30 alle 16 a Casa Cavazzini

Il teatro incontra l’arte
con Anà-Thema Teatro

Gli attori di Anà-Thema Teatro organizzano due visite guidate teatralizzate
attraverso le immagini della mostra allestita sul grande fotografo Gianni Giansanti

Quando il teatro incontra l’arte. È la nuova iniziativa organizzata da Anà-Thema Teatro e i Civici Musei del Comune di Udine all’interno della mostra fotografica “Umanità”, allestita a Casa Cavazzini fino al 4 dicembre sul grande fotogiornalista Gianni Giansanti.

Sabato 29 ottobre alle 18 e domenica 30 alle 16, infatti, i giovani attori della compagnia udinese guideranno il pubblico attraverso un viaggio tra le 86 fotografie che raccontano la carriera di uno tra i più apprezzati fotogiornalisti sulla scena internazionale, diventato famoso a soli 21 anni con il celebre scatto esclusivo del ritrovamento del corpo di Aldo Moro in Via Caetani a Roma nel 1978. La fotografia tristemente famosa, che fece subito il giro del mondo, gli valse una menzione d’onore al World Press Photo dello stesso anno.

Un attore, in veste di moderno Virgilio, accompagnerà i visitatori attraverso le sale di Casa Cavazzini, mentre alcuni attori leggeranno dei brani legati al tema proposto dalla sala, dalla cronaca internazionale, alla storia di importanti uomini come Giovanni Paolo II e famosi sportivi. Per l’occasione, inoltre, sabato 29 la mostra sarà aperta straordinariamente fino alle ore 20, anziché fino alle 18. Per partecipare alle visite guidate è obbligatoria la prenotazione telefonando allo 0432 1740499 o inviando una e-mail all’indirizzo anathemateatro@gmail.com.

 La mostra su Giansanti, realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e l’Agenzia “Immaginazione”, ripercorre trent’anni di storia internazionale, raccontata attraverso la curiosità di fotografo e la voglia di testimoniare “i momenti veri”. Il percorso espositivo è diviso in tre sezioni:l’affaire Moro e la cronaca italiana, i ritratti, i reportages. Si parte con il famoso scoop del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro, per passare alle  fotografie che raccontano la cronaca italiana dal disastro di Tesero, la strage di Bologna, il Palio di Siena e poi la lunga sezione di ritratti (8 fotografie di Papa Giovanni Paolo II, l’allora Cardinale Ratzinger, John Elkann sul tetto del Lingotto, il Presidente Pertini in vacanza, Italo Calvino, lo stilista Valentino nel suo studio e molti famosi sportivi). Il percorso espositivo si conclude con la sezione dedicata ai grandi reportages: l’Africa, le Accademie Militari nell’ex Unione Sovietica, la carestia in Somalia, il capodanno tibetano e il Kumbha Mela in India.

Come ricordato, l’esposizione sarà aperta a Casa Cavazzini, via Cavour 14 a Udine fino al 4 dicembre, ogni giorno dal martedì alla domenica dalle 15 alle 18. Per informazioni è possibile contattare il PuntoInforma del Comune (0432 414717) o la segreteria di Anà-Thema Teatro (04321740499).