Apprezzamento verso l'Istituto di ricovero e cura regionale
che si occupa della salute della donna e del bambino

Il sindaco Honsell
visita il Burlo Garofolo

Il sindaco di Udine, prof. Furio Honsell, ha visitato stamani l’IRCCS “Burlo Garofolo” di Trieste, l’Istituto di ricovero e cura regionale che si occupa della salute della donna e del bambino, sviluppando sul tema una vivace attività scientifica e formativa.

Il direttore generale del “Burlo”, prof. Mauro Melato, ha accolto il sindaco di Udine ed il vicesindaco Vincenzo Martines che lo accompagnava assieme al direttore scientifico, prof. Zauli, al direttore sanitario, dott. Faraguna, al direttore amministrativo dott. Dorbolò, ai neo-nominati direttori di Dipartimento, Demarini, Gasperini e Ventura, e ad alcuni medici e giovani ricercatori che hanno sviluppato attività clinico-scientifiche di particolare rilievo regionale con l’obiettivo – ha spiegato il prof. Melato – “Di fornire un quadro riassuntivo delle attività del “Burlo” nella ricerca e nell’assistenza sanitaria dedicata a tutte le mamme ed a tutti i bambini del Friuli Venezia Giulia: siamo e vogliamo sempre più essere una risorsa per tutta la Regione ed il nostro obiettivo è quello di lavorare in sinergia con tutte le Istituzioni e tutti i sanitari, ospedalieri e territoriali, valorizzando la nostra specificità legata alla gestione dei casi più gravi e delle patologie maggiormente complesse”.

“Ringrazio la città di Trieste – ha dichiarato il sindaco di Udine Honsell – per questa eccellenza nazionale, particolarmente vicina alle esigenze dei cittadini, in particolare di quelli più fragili. L’auspicio è che questa struttura possa essere sempre più valorizzata a livello regionale e sempre più integrata nel sistema regionale sanitario. L’impegno da parte mia è quella di sostenerla e di valorizzarla in tutte le istituzioni di cui faccio parte come sindaco. Ho ascoltato con molto interesse le problematiche relative alla salute dei bambini che questo istituto affronta, per promuovere sia la prevenzione sia la diagnosi precoce di tanti disturbi che, se non fermati tempestivamente, possono abbassare la qualità della vita”.

“Il Burlo – ha concluso il direttore generale dell’IRCCS “Burlo Garofolo”, Melato, – è grato al sindaco di Udine per la sua sensibilità e la sua presenza a Trieste: la visita, al di là del gradito momento formale, inaugura costruttivi momenti di dialogo e permette lo sviluppo di nuove collaborazioni”. La visita del sindaco di Udine segue l’incontro che ha visto protagonista, il mese scorso, il sindaco di Trieste, Cosolini, e, nei giorni scorsi, l’onorevole Ettore Rosato.