Lunedì 23 agosto a palazzo D’Aronco

Il sigillo della città
al questore Padulano

Il sindaco Honsell ha consegnato il riconoscimento a nome di tutta la città per aver
“saputo trasformare Udine in un modello di convivenza civile e di accoglienza serena”

Per aver “saputo trasformare Udine in un modello di convivenza civile e di accoglienza serena anche in occasione di eventi che hanno portato in città decine di migliaia di persone”. Con questa motivazione lunedì 23 agosto a palazzo D’Aronco il sindaco di Udine Furio Honsell ha consegnato il sigillo della città al questore Giuseppe Padulano

, che proprio in questi giorni si trasferirà a Trieste per assumere un nuovo incarico. “A nome di tutta la cittadinanza le esprimo la più profonda gratitudine – ha affermato il primo cittadino – per la competenza e la sensibilità che ci ha dedicato in questi anni”.

Alla cerimonia di consegna del riconoscimento erano presenti anche gli assessori Paolo Coppola, Lorenzo Croattini, Kristian Franzil, Gianna Malisani ed Enrico Pizza, oltre al vicepresidente del Consiglio comunale Franco Della Rossa. “Ringrazio il sindaco e tutta l’amministrazione comunale per il gesto – ha sottolineato Padulano –. È un riconoscimento che va a tutta la polizia. Se abbiamo ottenuto buoni risultati è perché in città si è fatto sistema lavorando in grande sinergia. Lascio Udine con molta serenità – ha concluso Padulano –, consapevole del fatto che parliamo di una realtà virtuosa soprattutto dal punto di vista della sicurezza”.



Tags: