Mercoledì 27 giugno alle 18 in piazzetta Lionello

A UdinEstate la storia del ragazzo
che abbraccia il mondo

A “Writers & Words in the place” il libro di Fulvio Ervas
“Se ti abbraccio non aver paura”, storia vera di Andrea
e suo padre in giro per il mondo contro l’autismo

Dopo il primo appuntamento con la presentazione del libro di Antonio Chiumento, torna, mercoledì 27 giugno alle 18 in piazzetta Lionello, “Writers & Words in the place”, il talk show nato dalla collaborazione tra la Libreria Ubik di Udine e “Pane Vino e San Daniele” e che porterà in piazza per UdinEstate novità librarie e ospiti di primo livello nel panorama letterario italiano.

Ospite della seconda serata sarà Fulvio Ervas, che presenterà “Se ti abbraccio non aver paura” (ed. Marcos y Marcos), libro che svetta in cima alle classifiche dei libri più letti in Italia in questo momento, a tal punto che trasmissioni televisive come “Le Iene” o “Le Invasioni Barbariche” si sono interessate a questa vicenda editoriale e al caso di Andrea e suo padre.

“Se ti abbraccio non avere paura” è la frase scritta sulla maglietta di Andrea, adolescente con il vizio generoso di avvinghiare ogni persona che incontra, come se volesse bene a tutto il mondo. La maglietta viene da un’idea di suo padre, un modo per comunicare agli altri quello che Andrea non può dire. Perché Andrea, bel ragazzo dai capelli lunghi e l’aria svagatamente rock & roll, è autistico. Dopo anni di lotta, la famiglia si rassegna: nessuna cura sembra poter guarire Andrea. Per reazione, il padre decide di premiare il figlio con un viaggio. Lo porterà in giro per le Americhe, per mesi, in moto, zaino in spalla a bordo di una Harley Davidson. I due partono dagli Usa, attraversano

undici Stati e, quindi, si dirigono verso Sud, chilometri e chilometri fino in Messico, e poi ancora giù verso le grandi foreste dell’Amazzonia. Proprio durante la traversata il papà scopre in Andrea un perfetto compagno di avventure, perfino a suo agio, nella sua maniera speciale, in questa nuova dimensione esplorativa di genti e di autostrade. La famiglia di Andrea devolverà i proventi delle vendite a un ragazzo della Costarica conosciuto durante quei giorni indimenticabili: anche lui deve combattere con l’autismo.

Come per tutti gli appuntamenti della rassegna, l’ingresso è libero e in caso di maltempo verranno spostati in sala Ajace.