Lunedì 16 gennaio
la consegna ufficiale dell’impianto

Il palaindoor alla polisportiva
studentesca Malignani

Il complesso sportivo, precedentemente gestito dalla Fidal,
è stato affidato per il prossimo triennio alla polisportiva studentesca

La polisportiva studentesca Isis Malignani è il nuovo gestore del polo atletico udinese di Paderno. Con la consegna ufficiale di lunedì 16 gennaio l’impianto sportivo di via del Maglio è stato affidato per il prossimo triennio alla polisportiva studentesca, che gestirà la struttura attraverso l’affiliata Atletica Udinese Malignani. All’incontro sono intervenuti il sindaco di Udine Furio Honsell, l’assessore all’Istruzione Kristian Franzil, il presidente del comitato provinciale del Coni di Udine Silvano Parpinel e la dirigente scolastica dell’Isis Malignani Ester Iannis, accompagnata da due classi di atleti dell’istituto di via Leonardo da Vinci. “Sono molto lieto che la gestione dell’impianto vada a una realtà sportiva così importante per la città di Udine – ha sottolineato il sindaco Honsell – e considerati i legami con il mondo della scuola e il bacino di associati su cui potrà contare sono convinto che saprà garantire una gestione sostenibile”.

Un punto di vista condiviso anche dalla dirigente scolastica Ester Iannis, che ha posto l’accento sulla “sostanziale condivisione di finalità e valori con la polisportiva studentesca. Questa è un’opportunità anche per gli studenti e i ragazzi, che potranno fare sport con tecnici qualificati in un contesto sicuro”. Il nuovo gestore metterà in campo 2 mila atleti iscritti alla polisportiva studentesca e altrettanti all’associazione Atletica Udinese Malignani. “Ci proponiamo di dare maggiori servizi alle scuole e alle famiglie – ha spiegato il presidente della polisportiva studentesca Isis Malignani Marco Michelutti –. Giovani e ragazzi potranno allenarsi gratuitamente seguiti dai nostri tecnici e cercheremo di offrire attività il più possibile adatte a tutti”. La polisportiva del Malignani subentra nella gestione alla Fidal. “Oltre ad augurare buon lavoro ai nuovi gestori – ha sottolineato l’assessore Franzil – voglio ringraziare la Fidal e in particolare il professor Dannisi per l’impegno e la professionalità dimostrate in questi anni”.

Il nuovo concessionario, tra i vari compiti, dovrà garantire che il complesso sia mantenuto in condizioni di piena funzionalità, assumere a suo carico tutti gli obblighi relativi alla sicurezza, consentire alle scuole primarie e secondarie di primo grado l’uso gratuito dell’impianto in giornate ed orari da concordare e riservare al Comune fino a 10 giornate all’anno per lo svolgimento di attività istituzionali, oltre a svolgere un ruolo di impulso e valorizzazione della struttura, ad alcuni obblighi relativi all’ordinaria manutenzione dell’impianto. È previsto il pagamento di un canone annuo di 2 mila euro. Trattandosi però di un impianto sportivo di rilevanza economica, l’amministrazione comunale erogherà comunque un contributo di 130 mila euro annui a titolo di concorso nelle spese di gestione.