Martedì 24 novembre alle 18.30 nel salone del Parlamento

Il Museo friulano di storia naturale
presenta la collana Quaderni habitat

Il ministero dell’Ambiente ha scelto la struttura museale friulana quale partner per la realizzazione di una raccolta di 24 volumi dedicata agli ambienti naturalistici italiani di pregio

Il ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha scelto il Museo friulano di storia naturale quale partner per la realizzazione dei “Quaderni Habitat”, una collana dedicata all’illustrazione di ambienti naturalistici italiani di pregio. La raccolta, costituita da 24 volumi, sarà presentata martedì 24 novembre alle 18.30 nel salone del Parlamento del Castello di Udine insieme agli ultimi tre testi della collana. Il progetto editoriale è dedicato ai “tesori” naturalistici italiani soggetti a tutela o comunque a rischio, inseriti nell’importante normativa europea definita “Direttiva Habitat”: uno strumento attraverso il quale l’Unione Europea ha ritenuto di proteggere alcune tipologie di ambienti e le faune che questi ospitano.

I “Quaderni Habitat” sono oramai una realtà consolidata del panorama editoriale legato alle tematiche naturalistiche, e non solo in Italia: la serie, infatti, viene stampata anche in inglese e distribuita ai più importanti istituti scientifici europei e agli enti pubblici che si occupano della Direttiva Habitat. “Il Museo friulano di storia naturale rappresenta per Udine e per tutto il territorio friulano un’istituzione di eccellenza – sottolinea l’assessore alla Cultura Luigi Reitani – nell’ambito degli studi naturalistici e della relativa divulgazione. Questa partnership con il ministero dell’Ambiente conferma ancora una volta il valore della nostra struttura museale”.

La realizzazione della collana è stata affidata a un comitato di redazione, costituito dai rappresentanti del ministero dell’Ambiente Aldo Cosentino e Sandro La Posta, dal direttore del Museo friulano di storia naturale di Udine Carlo Morandini e dal funzionario conservatore della struttura museale udinese Giuseppe Muscio. Anche in vista del 2010, anno mondiale della biodiversità, la collana celebra l’Italia quale nazione europea con la maggiore varietà faunistica (oltre 57 mila specie animali censite per la fauna terrestre cui si somma quelle marine) e floristica (quasi 8 mila specie di flora terrestre). Parteciperanno alla presentazione i componenti del comitato scientifico e i curatori dei volumi Alessandro Minelli, Giulio Relini e Fabio Stoch, oltre al direttore del Museo friulano di storia naturale, Carlo Morandini.




Tags: ,