Martedì 18 dicembre

Il comandante nazionale dei Nas
in visita a palazzo D’Aronco

Il generale Cosimo Piccinno e il sindaco Honsell hanno parlato della nuova caserma in viale
XXIII Marzo, che il Comune sta ristrutturando e che ospiterà i nuclei operativi del Nas e del Noe

Nella giornata di martedì 18 dicembre il sindaco di Udine Furio Honsell ha ricevuto a palazzo D’Aronco il generale Cosimo Piccinno, comandante del Nucleo antisofisticazioni e sanità dell’Arma dei Carabinieri. L’alto ufficiale, che a Roma guida il comando centrale Carabinieri per la Tutela della salute, era accompagnato dal capitano Antonio Pisapia, comandante regionale dei Nas. Argomento al centro della visita i lavori di adeguamento e manutenzione straordinaria della caserma di viale XXIII Marzo, sede destinata a ospitare i nuclei operativi del Nas e del Noe.

“Il comandante Piccinno – spiega il primo cittadino – ha voluto testimoniare apprezzamento per quanto fatto finora dal Comune per la riqualificazione della caserma di viale XXIII Marzo”. L’intervento sull’immobile, attualmente in corso, prevede una ristrutturazione in classe CasaClima A, ai vertici dunque in tema di costruzioni ecocompatibili e a basso impatto energetico. Una quarantina gli agenti del Nas e del Noe che lavoreranno nella nuova caserma, fino al 2002 sede della Polizia stradale.

Nel corso dell’incontro, inoltre, il primo cittadino e il comandante Piccinno hanno gettato le basi per ulteriori occasioni di collaborazione tra l’amministrazione comunale e i Nas. “Abbiamo discusso della possibilità che Udine possa diventare un punto di riferimento non solo nel Nordest, ma anche a livello di Euroregione, riguardo ai controlli di sicurezza alimentare e sanitaria – sottolinea il sindaco Honsell –. Inoltre abbiamo valutato altri possibili sviluppi e opportunità di collaborazione sia con l’università sia nell’ambito del nostro festival sulla sicurezza”.