Via alla collaborazione per il "ricliclo" dei cellulari usati, anche non funzionanti

I vecchi cellulari
raccolti per beneficenza

Il Comune posizionerà in alcune postazioni dei raccoglitori dove
gettare i vecchi telefoni che saranno raccolti da una ditta specializzata
in cambio di un contributo da destinare in beneficenza

Il Comune di Udine, in collaborazione con la ditta Cometox Srl di Milano, specializzata in questo settore, posizionerà in alcune postazioni della città (locali pubblici o uffici) dei raccoglitori di cellulari usati. I telefoni raccolti, funzionanti, riparabili o non, verranno testati e sarà la ditta stessa a corrispondere un contributo a un’associazione che opera nel campo della beneficenza.

Al sodalizio, che verrà a breve scelto, verrà corrisposta una donazione pari all’80% dei valori dei cellulari rilevabili sul sito della ditta stessa al momento della consegna, mentre ad eventuali cellulari considerati rottami verrà attribuito  un valore pari ad 0,05 centesimi dopo il test.

Nel caso in cui i cellulari raccolti siano molto vecchi e per i quali, quindi, non verranno effettuati i test, verrà attribuito  un valore pari a 0,10 euro.

Non appena verrà perfezionata la convenzione, verranno anche scelti i luoghi dove il Comune posizionerà i raccoglitori.



Tags: