Nella nuova sede della Saf in via del Partidor

I bambini udinesi
colorano la città

Un centinaio di piccoli artisti dei centri estivi della 4^ circoscrizione hanno dato vita
a una grande azione di pittura guidati da Modidi, in collaborazione con Saf e Comune

Cento bambini per cento metri di colore. È stata una grande azione di “action painting” collettiva quella del 1° luglio nella nuova sede della Saf di Udine in via del Partidor.

A poco più di un mese dall’inaugurazione dell’edificio dell’azienda per i trasporti, infatti, Modidi, l’associazione che in convenzione con il Comune gestisce il laboratorio creativo “BluLab” di via Pradamano, ha guidato, insieme con l’associazione Sport Camp Udine, i cento bambini dei campus estivi della 4^ circoscrizione in un grande progetto che ha dato forma ed espressione alla loro fantasia e creatività.

Le pareti grigie e disadorne di un muro si sono così trasformate, nel corso di un’assolata mattinata, in grandi tele “pop”. “Un grande murales – ha spiegato la presidente di Modidi, Concetta Giannangeli – capace di dialogare con gli spazi e gli elementi architettonici e tecnologici della nuova sede. Il tutto all’insegna della sostenibilità e di una nuova idea di mobilità”.

Proprio per questo motivo, all’inaugurazione del dipinto, oltre al presidente del Cda di Saf, Luciano Barbiero, e al direttore, Gino Zottis, non ha voluto far mancare la sua presenza l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza in rappresentanza del Comune.

“Tutti voi – ha commentato Pizza rivolgendosi ai bambini – vedete la città esattamente come noi grandi, ma con una marcia in più: quella della fantasia e dell’innocenza. Con questa vostra opera – ha proseguito – avete unito l’arte all’innovazione di una nuova struttura come quella della Saf. In città ci sono molti spazi pubblici e privati da abbellire. Nulla ci impedisce – ha concluso – che queste azioni possano essere ripetute in altri luoghi di Udine”.

L’evento promosso da Saf e su progetto a cura di Modidi con l’artista Manuela Tosoni si inserisce a pieno titolo nella filosofia che contraddistingue l’impegno dell’azienda di trasporti nei confronti dell’ambiente e della città: “Muoversi in libertà e sicurezza”.

Ma la mattinata ha rappresentato anche un continuum con il progetto “Abitanti in Corriera” promosso da Saf in collaborazione con il Dipartimento educazione del castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, che nell’estate 2006 aveva coinvolto, più di 1000 bambini dei Centri Estivi del Comune di Udine, e che lo stesso anno ha ottenuto un importante riconoscimento come il “Premio Internazionale per l’Arte in occasione” di Exposcuola a Salerno.