Il primo cittadino ha accolto a palazzo D’Aronco il comandante
interregionale della Guardia di Finanza, generale Pasquale Debidda

Honsell incontra i vertici
delle fiamme gialle

Tra i temi trattati il contrasto all’evasione fiscale, la legalità finanziaria
e le misure per favorire le iniziative economiche

Contrasto all’evasione fiscale, legalità finanziaria e misure per favorire le iniziative economiche. Sono alcuni dei temi trattati a palazzo D’Aronco nel corso dell’incontro tenutosi lunedì 13 settembre tra il sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell e il Comandante interregionale della Guardia di finanza dell’Italia Nord-Orientale, generale di Corpo d’armata Pasquale Debidda, il comandante regionale Fvg, generale di Brigata Gianluigi Miglioli e il comandante provinciale di Udine, colonnello Guido Zelano.

“In un momento di forte recessione economica – commenta il primo cittadino – è fondamentale operare perché prevalga il più ampio senso di legalità finanziaria, uno dei principali presupposti per un’ampia equità sociale”.

Un incontro, quello promosso dallo stesso generale Debidda, voluto proprio per “consolidare la collaborazione tra Fiamme gialle e amministrazione comunale – spiega il comandante interregionale –. È quanto mai necessario, infatti, – precisa ancora – che tutte le istituzioni si impegnino per l’equità e la giustizia sociale”.

All’ordine del giorno della riunione, dunque, il contrasto all’evasione fiscale, ma anche per mettere in campo tutte le iniziative possibili per favorire l’economia e promuovere la legalità finanziaria contrastando il più possibile il sommerso.

“Spesso – prosegue Honsell – i cittadini si trovano in forte difficoltà di fronte a transazioni economiche nelle quali la parte debole è proprio il cittadino stesso. Ecco perché – conclude – è molto importante che le forze dell’ordine come la Guardia di finanza operino a tutela della legalità in stretta sinergia con il Comune e gli altri enti pubblici. Un punto sul quale io e le Fiamme gialle ci siamo trovati perfettamente concordi”.