Le cause dell'incidente sono
attualmente al vaglio dei tecnici

Guasto elettrico,
musei del castello chiusi

Uno sbalzo di tensione ha provocato il danneggiamento
di due trasformatori di tensione per l’energia elettrica

Il Comune di Udine informa che a causa di uno sbalzo di tensione, l’impianto elettrico che fornisce energia ai Civici Musei del Castello è fuori uso.

L’incidente, le cui cause precise sono ora al vaglio dei tecnici e della ditta appaltatrice, ha provocato il danneggiamento a due trasformatori di tensione per l’energia elettrica. L’impianto dell’intero stabile, dunque, è attualmente fuori uso dalla sera del 25 dicembre, giornata in cui si è verificato lo sbalzo di tensione.

I tecnici del Comune e le ditte responsabili della manutenzione ordinaria sono intervenute immediatamente e stanno tuttora lavorando per riparare il danno.

Parallelamente, per fornire energia al castello nel più breve tempo possibile, è stata trovata una soluzione alternativa. Verrà infatti attivata l’utenza che viene normalmente utilizzata per gli eventi estivi sul piazzale del castello e che consentirà quindi, fino alla riparazione della cabina di trasformazione, l’uso di tutti gli impianti, compatibilmente con i tempi che riusciranno a garantire le ditte che forniscono l’energia.

A causa di questo evento eccezionale, dunque, sono ancora attualmente chiuse le sale dei Musei del Castello, ovvero la Galleria d’Arte Antica, il Museo del Risorgimento, la Fototeca e il Museo Archeologico. L’impianto di emergenza, gestito da un generatore autonomo di corrente, ha garantito e garantisce tuttora il corretto funzionamento sia dell’impianto di sicurezza si quello antincendio dei Musei cittadini.