In vista delle commemorazioni
del centenario dell’inizio del conflitto

Grande Guerra, nominato
il Comitato tecnico-scientifico

Il Comitato sarà composto da 13 membri, tra i quali gli assessori Pirone, Venanzi, Basana,
nonché studiosi ed esperti del mondo culturale, sociale e dell’associazionismo

Valorizzare il patrimonio storico-culturale della Prima guerra mondiale con interventi per la promozione delle commemorazioni del centenario dell’inizio del conflitto, tenuto conto che Udine riveste un ruolo certo non secondario fra i luoghi che furono teatro di quei tragici avvenimenti storici.

È partendo da queste premesse che la giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Cultura Federico Pirone, ha ritenuto di nominare un comitato tecnico-scientifico che, oltre a garantire competenza e professionalità nei diversi ambiti culturali, scientifici e artistici, elabori e coordini iniziative per commemorare il 100° anniversario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, che ricorrerà proprio il prossimo anno.

“L’obiettivo generale di questo comitato – spiega l’assessore comunale alla Cultura, Federico Pirone – oltre a promuovere attività di stretta valenza culturale storica e divulgativa, è quello di sensibilizzare la cittadinanza e in particolare le nuove generazioni sulla necessità della cultura della pace e della comune identità europea. Al comitato chiederemo di conseguenza di sensibilizzare l’opinione pubblica affinché nel presente e nel futuro, attraverso una lettura critica di questo conflitto, tragedie come queste si conoscano e non si ripetano mai più”.

Del Comitato faranno parte tredici membri, chiamati ognuno per le loro specifiche competenze e aree di intervento. A sedere allo stesso tavolo saranno, l’assessore alla Cultura, Federico Pirone in qualità di presidente, l’assessore comunale al Turismo, Alessandro Venanzi, l’assessore comunale all’Istruzione, Raffaella Basana, il consigliere regionale e presidente della V Commissione, Vincenzo Martines, gli storici dell’ateneo friulano, Umberto Sereni e Paolo Ferrari, il referente per la Cineteca del Friuli – Centro Arti Visive, Luca Giuliani. In rappresentanza degli operatori teatrali della città è stata chiamata Angela Felice, in rappresentanza della Consulta Provinciale Udinese Studenti Superiori ci sarà Emanuele Bertoni, così come faranno parte della Commissione il presidente dell’associazione “vicino/lontano” Alessandro Verona, don Pierluigi Di Piazza per il Centro Balducci, il direttore dei Civici Musei, Marco Biscione, il direttore della biblioteca comunale “Joppi”; Romano Vecchiet, il responsabile dell’ufficio comunale Progetti educativi, Francesco Passarino e in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Alpini, Dante Soravito de Franceschi.

L’attività del Comitato sarà dunque dedicata a tematiche di stretto profilo storico-culturale e turistico e sarà finalizzata a valutare le proposte che perverranno all’Amministrazione Comunale, ma anche coordinare le iniziative locali con le altre iniziative a livello regionale (e nazionale) e curare i rapporti con i relativi referenti, elaborare una programmazione unitaria e coerente delle iniziative cittadine, così come i progetti finalizzati al coinvolgimento della cittadinanza e della scuola (gli studenti e i giovani saranno i destinatari primari di tutte le iniziative). Al Comitato spetterà inoltre la definizione di un calendario e la pianificazione delle attività operative.

Le attività promosse e coordinate dal Comitato, infine, si sommeranno alle iniziative celebrative promosse dalle Forze Armate, dalle Associazioni d’Arma o da altri Enti volte a commemorare gli aspetti strettamente legati al valore militare e che ogni soggetto organizzerà, come logico, autonomamente.