In mostra, con ingresso gratuito,
al Museo Etnografico

Gli esseri mitici
della tradizione orale friulana

Nell’atrio di palazzo Giacomelli, con ingresso gratuito, sono esposte per la prima
volta le tavole dell’artista Alessandra D’Este ispirate alla narrativa popolare friulana

Ogni popolo coltiva nel tempo credenze, miti e leggende che entrano a far parte del patrimonio culturale di una comunità. Un mondo di parole e racconti tramandato generazione dopo generazione, come, ad esempio, gli esseri mitici della tradizione friulana, le cui immagini derivano da antichi miti basati sull’antropomorfizzazione delle forze di natura.

È in questo contesto che, nell’ambito delle esposizioni a tema organizzate ogni mese nell’atrio del Museo Etnografico del Friuli, a ottobre e novembre sono esposte una serie di tavole illustrate dall’artista Alessandra D’Este ispirate alla letteratura di tradizione orale. “Esseri mitici e fantastici”, questo il titolo dell’esposizione, presenta dei disegni ispirati alla narrativa popolare friulana, ma anche pubblicazioni e repertori scritti dedicati ai racconti a tema.

La mostra si collega in parte all’esposizione sull’illustrazione per l’infanzia allestita alle Gallerie del Progetto sempre con le opere della stessa artista e visitabile fino al 18 novembre. Disegni per bambini da un lato ed esseri mitici dall’altro, dunque, rappresentano il fil rouge che unisce le due sedi museali del Comune. In particolare, le tavole esposte al Museo Etnografico sono state create dall’artista appositamente per le collezioni di palazzo Giacomelli e fino ad ora non sono mai state esposte.

Nell’atrio del museo di via Grazzano, dunque, si potranno ammirare i disegni raffiguranti “lis aganis”, abitanti mitiche del mondo delle acque dolci, il maçaroz (o maciaróul),  folletto vestito di rosso che vive nei boschi, l’Orcul o l’Orculàt, che nella narrativa friulana è più mite di quello della corrente letteratura europea, solo per citarne alcuni.

L’esposizione, come ricordato è visitabile per tutto il mese di ottobre e novembre con ingresso gratuito nell’atrio di palazzo Giacomelli in via Grazzano. Il Museo Etnografico del Friuli è aperto tutti i giorni, ad eccezione del lunedì, dalle 10.30 alle 17. Per informazioni è possibile telefonare allo 0432 271920.