Anche quest’anno ricco e variegato il palinsesto curato da Pregi

Friuli Doc 2013: un programma
con 100 eventi e 500 artisti

Il concerto finale di piazza Libertà proporrà il talento emergente Simona Molinari,
reduce da un’apprezzata partecipazione al Festival di Sanremo

Dagli spettacoli di magia e illusionismo agli incontri culturali, dall’animazione per i piccoli agli “appetitosi” show cooking dei grandi maestri dei fornelli. E, naturalmente, un variegato contorno musicale che allieterà le vie e le piazze cittadine per tutti e quattro i giorni. Anche quest’anno Friuli Doc offrirà ai suoi visitatori un ricchissimo programma di intrattenimentocon un centinaio di appuntamenti serali e pomeridiani, 10 palchi distribuiti nelle varie aree della manifestazione e quasi 500 artisti coinvolti (piazza Libertà, piazza XX Settembre, piazza San Cristoforo, Largo Ospedale Vecchio, piazza Venerio, piazzale del Castello, piazza Garibaldi, piazza Matteotti a cui si aggiungo gli eventi sotto la Loggia di San Giovanni e sotto la Loggia del Lionello).

Come ormai da tradizione la direzione artistica della kermesse, curata anche quest’anno dalla Pregi srl di Renato Pontoni, proporrà un palinsesto musicale capace di spaziare dal pop al rock, dal folk al jazz. In tutti i palchi coperti delle piazze e lungo le vie suoneranno dal vivo gruppi formati da cover band grandi e piccole e big band di grande richiamo popolare. Tra i protagonisti del programma musicale si potranno annoverare le Sorelle Marinetti, The Good Fellas, Abbey Town Jump Orchestra, Montefiori Cocktail, Bandomat, Tuna vocal quartet, Luca Roncadin & the Rhythmblues band, Barbariga Funky band, Miani, Victoria Cross, Diatriba, Demodè, Western Airlines, Gone with the swing big band, Vancouver duo, SwingSing, Franco Fabrica, 60 Music Band, Sergio Vastano con i Vastaband e molti altri.

Piazza Libertà. Anche quest’anno il palco centrale del programma musicale sarà quello di piazza Libertà, dove troveranno spazio diverse proposte rivolte a un ampio target di pubblico. Già dalla prima serata, giovedì 12 settembre alle 21.30, si partirà subito con un evento di altissimo livello, l’esibizione delle Sorelle Marinetti e del quartetto jazz dell’orchestra Maniscalchi in “Non ce ne importa niente”, uno spettacolo teatrale capace di far viaggiare, con leggerezza, eleganza e ironia, attraverso gli anni Trenta e Quaranta per raccontare la nascita della radio e poi del cinema. Per l’occasione le Sorelle Marinetti, in perfetto falsetto e canto armonizzato, renderanno omaggio al Trio Lescano e alle canzoni tra le due guerre mondiali.

Venerdì 13 settembre, sempre alle 21.30, sarà la volta di The Good Fellas con lo spettacolo dal titolo “Ganster of swing”. Una serata all’insegna dello swing con un gruppo che ha al suo attivo numerosi concerti in Italia, in Europa, nei più importanti festival di musica “Fifties”, ma anche in trasmissioni televisive, tour teatrali, film. Il pubblico sarà catapultato in uno spettacolo che non conosce soste, con un ritmo irrefrenabile e un’atmosfera di puro divertimento.

Sabato 14 settembre toccherà invece alla Abbey Town Jump Orchestra salire sul palco di piazza Libertà. Dopo il successo del concerto dello scorso anno con Ray Gelato, la straordinaria big band formata da venti elementi e con le voci di Cinzia Bertoletti, Francesca Viaro ed Ettore Lauritano torna con uno spettacolo a base di jiive, swing, boogie e jazz in un mix di fiati e atmosfere davvero uniche. Conosciuta in molti Paesi del mondo, dal 2007 la Abbey Town è l’orchestra ufficiale del “Summer Jamboree”, il più importante festival europeo di musica e cultura americana degli anni ’40-’50, e uno dei più noti a livello mondiale. Nel corso delle ultime sei edizioni del festival, la big band ha accompagnato la performance di numerosi artisti del circuito swing, blues e rock internazionale, tra cui Pat Reyford, Big Sandy, Clem Sacco, Laura B e Little Rachel. A partire dal 2011, la formazione, diretta dal trombettista americano Kyle Gregory, ha inoltre avviato una serie di collaborazioni con artisti di calibro internazionale come il crooner americano Jamie Davis, cantante della Count Basie Orchestra, ed il cantante-sassofonista inglese Ray Gelato.

L’atteso grande concerto finale, in programma domenica alle 21.30, porterà sul palco di piazza Libertà uno dei talenti emergenti del panorama musicale italiano, Simona Molinari. Reduce dal buon riscontro ottenuto alla 63° edizione del Festival di Sanremo, la cantautrice presenterà il suo nuovo show “La Felicità in tour”, accompagnata dalla sua storica formazione La Mosca Jazz Band. Lo spettacolo proporrà il singolo “La felicità”, brano scritto da Simona Molinari e presentato proprio a Sanremo in coppia con Peter Cincotti, e le canzoni del nuovo album “Dr. Jekyll Mr. Hyde”, uscito lo scorso 14 febbraio: “Sampa Milano”, cantata in duetto con Gilberto Gil, “Where The Clouds Go” che vede la partecipazione di Roberto Gatto, e il brano “Dr. Jekyll Mr. Hyde”, scritta dal Maestro Lelio Luttazzi. Oltre ai nuovi brani, troveranno ampio spazio alcuni dei più celebri standard jazz e i successi dei precedenti dischi come “Egocentrica”, presentato sempre a Sanremo nella sezione “Proposte 2009”, “Amore a Prima Vista”, in duetto con Ornella Vanoni e vincitore di un Disco D’oro nel 2011, “Forse”, presentata ai Wind Music Awards 2011, e la hit radiofonica “In cerca di te (Sola me ne vo’ per la citta )”, rimasta per sei mesi in testa nella classifica dei singoli più venduti di iTunes.

Folklore, animazione per i piccoli e altri eventi. Nel programma artistico della kermesse non potevano mancare le proposte artistiche della  tradizione  friulana, come il gruppo Frizzi Comini Tonazzi, Petris e i solisti friulani, Strepitz, Sdrindule, il coro delle voci in volo, il gruppo folkloristico di Pasian di Prato e molti altri. Molte saranno anche le attrazioni on the road durante tutti i quattro giorni, con la banda di Madrisio e le sue majorettes, la banda di Manzano, le giovani sonorità della Young Pop Band di Orzano, The Urban Beat di Udine e la banda di Corno di Rosazzo.

Non solo musica, comunque, nel programma degli eventi di Friuli Doc. Nel cartellone messo a punto da Renato Pontoni, infatti, ci saranno animazioni di ogni genere e per tutti i gusti. Dal laboratorio di costruzione di giocattoli alla sorprendente magia di Diego magic show, (conosciuto come manipolatore di metalli con il pensiero, si è esibito in tv a Italia’s got talent, Zeligoff, Cultura moderna e in altre trasmissioni). Ci sarà inoltre, l’immancabile e consolidata presenza della Compagnia del Carro di Staranzano, che di volta in volta sa reinventarsi sul tema della manifestazione. Lo scrittore Mauro Corona sarà protagonista di un attesissimo “incontro con l’autore” in programma sabato 14 settembre alle 17 sotto la loggia del Lionello. Numerose anche le attività per i bambini, dai laboratori ai giochi, dall’intrattenimento al divertimento con i trucchi, i trampoli, le storie, la baby dance e molte altre sorprese a cura di Julia Artico, Maravee, lo storico  mago Ursus e Giuseppina trucca bimbi, Codex, il Ludobus del Comune di Udine e molto altro ancora. Protagonista del programma di animazione sarà anche la Ludoteca comunale di via del Sale e il giardino del Torso, dove sarà allestito un percorso didattico educativo ed ecosostenibile a cura di Ecovia, progetto che raccoglie numerose associazioni ed enti del territorio. Novità del 2013 la Briscolissima in Castello, a cura della Proloco Friuli Collinare, per non dimenticare le tradizioni. La gara, presentata da Dario Zampa, scatterà a partire dalle 18 nei giorni di venerdì 13 e sabato 14, con la finale domenica sempre alle 18.

Show cooking. Dopo il grande successo e il tutto esaurito del 2012, confermato e innovato, in una nuova forma di spettacolo, torna anche quest’anno “La corte del gusto”, l’appuntamento con i volti di  “casa Alice”, dal venerdì alla domenica alle 11 nella splendida corte di palazzo Morpurgo. L’evento proporrà improvvisazioni, show cooking e corsi di cucina (con posti limitati) per soddisfare la cultura del mangiare bene con i prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia, in compagnia della conduttrice friulana Franca Rizzi, dello chef Daniele Persegani e Giovanni Gandino, “il maestro dell’arte bianca”  per uno spettacolo da leccarsi i baffi.

Il programma artistico sarà consultabile sul sito internet del Comune di Udine (www.comune.udine.it) o al PuntoInforma del Comune in via Savorgnana 12 (0432 414717). Durante i quattro giorni di kermesse il palinsesto degli eventi sarà disponibile nei vari infopoint di Friuli Doc, oltre che naturalmente sulla app per smartphone e tablet di “innov@ctors”, spin-off dell’Università di Udine e CrediFriuli. L’applicazione, scaricabile a partire dalla mattina del 5 settembre in tre lingue – italiano, inglese e tedesco – sarà una sorta di Virgilio virtuale che guiderà turisti e udinesi alla scoperta dei tanti appuntamenti che animeranno la manifestazione.

(In foto: Simona Molinari)