Yeni bir olusum icine girdigimiz son gunlerde sektorde o kadar cok ipsiz sapsiz turemeye basladi ki artik porno izleme keyfi kalmadi millette. Tabii bir de bunun ustune yeni yasalar ve yeni sacmaliklar eklenince insan iyice zivanadan cikip artik bilgisayar yerine mobil porno tercih ediyor. Bir de tum bunlardan ciktigimizda insanlarin son donemlerde cok secici olarak kaliteli ve hd porno izlemeye basladiklarini goruyoruz. Tabi biz sizlere yine de izlemeniz icin porno izlemenizi oneriyoruz.

Le domande potranno essere presentate
tra il 28 marzo e il 22 aprile (29 aprile per i proprietari)

Fondo affitti,
via libera al bando 2011

Possono fare richiesta di contributo i nuclei familiari residenti
in possesso di un contratto di locazione e Isee non superiore a 31.130 euro

La giunta ha approvato il nuovo bando relativo al fondo affitti, per il quale sarà possibile presentare domanda a partire da lunedì 28 marzo e fino a venerdì 22 aprile (per i soli proprietari che mettono a disposizione alloggi sfitti a inquilini meno abbienti la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 29 aprile). Anche in questo caso, in base alle sentenze pronunciate in materia, il Comune di Udine non applicherà i vincoli di residenzialità. Possono fare richiesta del contributo per il sostegno al pagamento del canone di locazione (relativo all’anno 2010) i nuclei familiari residenti nel Comune di Udine in possesso di un contratto di locazione e in possesso di un Indicatore della Situazione Economica (Isee) non superiore a 31.130 euro. Questa soglia è elevata a 34.243 euro per i nuclei familiari che includono situazioni di particolare debolezza sociale, come anziani, giovani coppie, disabili e genitori con minori a carico. Gli importi del contributo, che vengono calcolati in prima battuta sulla quota di affitto, ma anche sull’incidenza del canone di locazione sul reddito, con un importo massimo erogabile di 3.100 euro per i nuclei con Isee uguale o inferiore a 11.150 euro e di 2.325 euro per i richiedenti con Isee uguale o inferiore a 16.420 euro, saranno suddivisi proporzionalmente in base al numero di richieste pervenute e ai fondi messi a disposizione dalla Regione.

 “Diversamente da quanto succede in altri Comuni dove i contributi vengono elargiti fino a esaurimento dei fondi e in base a una graduatoria – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Antonio Corrias –, a Udine tutti i richiedenti ottengono un finanziamento, in misura proporzionale”. Nella redazione del bando l’amministrazione comunale ha voluto inserire alcuni elementi migliorativi a vantaggio dei cittadini. Come avviene in pochi altri Comuni in Italia, il contributo sarà accessibile anche alle persone separate che siano state costrette ad assumere un’abitazione in affitto in seguito all’assegnazione al coniuge, da parte del giudice, dell’alloggio familiare. Infine, in caso di morosità, l’inquilino potrà chiedere che il contributo vada direttamente al proprietario, evitando un eventuale sfratto.

 “Le fasce deboli della popolazione sono così tutelate in un momento di grave crisi economica – osserva Corrias –. Inoltre è una garanzia per i proprietari, che sanno di poter contare sulla copertura dell’amministrazione comunale”. I cittadini interessati dovranno redigere la domanda sull’apposito modello a disposizione negli uffici comunali e sul sito www.comune.udine.it e presentarla presso lo Sportello del Cittadino nelle circoscrizioni, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8:45 alle ore 12:15; il lunedì ed il giovedì anche pomeriggio dalle ore 15:15 alle 16:45. Indirizzi: 2^ circoscrizione – via Martignacco, 146; 3^ circoscrizione – via Cividale, 337; 4^ Circoscrizione – via Pradamano, 21; 5^ circoscrizione – via Veneto, 164; 6^ circoscrizione – via Santo Stefano, 5; 7^ circoscrizione – via Piemonte, 84/7; ovvero direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Udine, via Lionello, 1, 2° Piano – lato Sud (orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:45 alle ore 12:15; il lunedì ed il giovedì anche pomeriggio dalle ore 15:15 alle 16:45). Per agevolare l’utenza nella comprensione della normativa, del Bando e del modulo di domanda, il Comune di Udine allestirà, durante tutto il periodo di raccolta, uno Sportello Informativo con personale debitamente formato. L’ubicazione e gli orari di apertura saranno comunicati successivamente.

Saranno escluse dal beneficio le domande presentate in maniera difforme a quanto previsto dal Bando comunale. “Tutti i cittadini che vorranno accedere al beneficio saranno ricevuti da un operatore – sottolinea Corrias –. In questo modo eviteremo code ed eventuali disagi ai cittadini, come ad esempio la presentazione di domande incomplete”. Si invitano i cittadini a presentarsi all’appuntamento muniti di tutta la documentazione, preferibilmente già fotocopiata (domanda compilata; contratto di locazione; ricevute di pagamento del canone relativo all’anno 2010; ricevuta di pagamento dell’imposta di registro; attestazione Isee in corso di validità e aggiornata al nucleo familiare anagrafico; ulteriore documentazione prevista dal bando). Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all’ufficio Abitare Sociale e progetti speciali, in viale Duodo 77 (tel. 0432 271900 – 271660 – 271696 – 271491).




Enfes bir porno sitesinde gezinmek ister misiniz? O zaman sizleri sex seyretme sitesi olan zindia.net'e bekliyoruz.
porn