A partire da venerdì 22
gennaio al Menossi alle 21

“Film di montagna”,
al via la rassegna 2016

Parte la XXXII edizione dell’attesa rassegna organizzata dall’assessorato
al Decentramento del Comune di Udine insieme con il Dlf e la Società Alpina Friulana

20_01 China Jam--wendenbaum-jpgAnche quest’anno l’assessorato al Decentramento del Comune di Udine, in collaborazione con il Dopolavoro Ferroviario e la Società Alpina Friulana di Udine, propone l’attesa rassegna dei “Film della montagna” con sei serate dedicate ai protagonisti dell’alpinismo e delle avventure in alta quota. A partire da venerdì 22 e fino al 26 febbraio, l’auditorium Menossi presenterà, per la XXXII edizione della rassegna, filmati e documentari di alta qualità sulle grandi imprese in montagna ma anche serate dedicate alle testimonianze dirette con ospiti che intratterranno di volta in volta il pubblico con i racconti delle loro indimenticabili esperienze.

A inaugurare il programma, venerdì 22 gennaio alle 21, sarà una serata dedicata alle grandi pellicole dell’alpinismo. Si partirà da “China Jam”, una videoproiezione francese del 2014 firmata da Edvard Wendenbaum, che ha documentato la storia di una scalata vertiginosa ai limiti dell’impossibile. Sean Villanueva O’Driscoll, Nicolas Favresse, Stéphane Hanssens e lo stesso Wendenbaum, i quattro protagonisti del documentario, si trovano in una sperduta valle in Cina di fronte a un’incredibile parete di 1200 metri. Durante la salita affrontano tempeste di neve e condizioni proibitive, che non riescono però a farli desistere. Nel corso della stessa serata verrà proiettato anche il film “Solo, Escalada a la vida”, dello spagnolo Jordi Varela Ciudad. La pellicola ripercorre le tappe di un viaggio ai confini con le proprie paure più profonde passando dall’esplorazione di un ambiente naturale maestoso alla rilettura del proprio rapporto con la vita.

“Una tradizione che sa rinnovarsi ogni anno, con sapienti scelte di titoli, tali da garantire qualità di immagini e grande attenzione nei contenuti – sottolinea l’assessore al Decentramento, Antonella Nonino –. Un sentito ringraziamento al Dopolavoro Ferroviario e alla Società Alpina Friulana che con la loro passione e cura da oltre 30 anni regalano a Udine questa rassegna che ci fa viaggiare con immagini inedite dei luoghi e ci fa sempre crescere attraverso riflessioni mai scontate”. Tutte le serate sono a ingresso libero con orario di inizio alle 21. Per informazioni è possibile contattare il PuntoInforma del Comune di Udine, in via Savorgnana 12, al numero 0432 1273717/718.

#eventi