Quasi 2 mila ingressi per le esposizioni
dei Civici Musei nel weekend ferragostano

Ferragosto in città: boom di pubblico
per le mostre temporanee

Lunedì 15 registrati 1.001 ingressi: in cima alla classifica la mostra sui “Dinosauri
della Patagonia” (755) e l’esposizione sul “Giovane Tiepolo” in Castello (195)

Quasi 2 mila visitatori in tre giorni. Nel lungo weekend di ferragosto le grandi mostre organizzate nelle sedi dei Civici Musei hanno fatto il pieno di pubblico, calamitando a Udine un piccolo esercito di turisti. Complessivamente tra sabato 13 e lunedì 15 agosto sono stati 1.885 i visitatori che hanno scelto di visitare le esposizioni temporanee organizzate in città. Un dato non trascurabile, che ha avuto un forte picco nella giornata di ferragosto con 1.001 ingressi (nel 2010 gli ingressi a ferragosto erano stati 793). “Un ottimo risultato – sottolinea l’assessore alla Cultura, Luigi Reitani –, considerando che già lo scorso anno, con 1.212 visitatori, i musei cittadini erano riusciti a raddoppiare il numero di ingressi registrato nel weekend del ferragosto 2008”. Soddisfazione anche da parte del sindaco Furio Honsell: “Udine si conferma città accogliente anche a ferragosto e per tutti i mesi estivi sia per i residenti sia per i turisti – sottolinea – . C’è infatti una grande risposta per l’offerta culturale e ci sono anche tanti turisti che in questo mese stanno visitando Udine e dimostrano di apprezzare gli eventi proposti”.

A farla da padrone è stata la mostra sui “Dinosauri della Patagonia”, allestita dal museo friulano di Storia Naturale nell’ex chiesa di San Francesco, che in tre giorni ha registrato ben 1.376 ingressi (755 a ferragosto). L’esposizione, che resterà aperta fino al 25 settembre (dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato, domenica e festivi dalle 10.30 alle 19), offre ai visitatori la straordinaria occasione di confrontarsi con la grandezza dell’enorme Giganotosaurus carolinii, rabbrividire di fronte al gigantesco artiglio del Megaraptor namunhuaiquii e ammirare i piccolissimi erbivori Gasparinisaura cincosaltensis e molto altro.

Molto buono il riscontro di pubblico anche per la mostra sul “Giovane Tiepolo” (aperta fino al 4 dicembre), che in tre giorni ha staccato 402 biglietti di ingresso, 195 dei quali a ferragosto. Positivo anche il bilancio dell’esposizione di Carlo Ciussi a Casa Cavazzini (visitabile fino al 2 ottobre) con 107 ingressi registrati tra sabato e lunedì (57 a ferragosto), come anche quello delle sedi museali di palazzo Giacomelli, dove è ospitato il museo Etnografico (74 ingressi) e della Gamud (39 ingressi), ormai prossima al trasferimento nella prestigiosa sede centrale di Casa Cavazzini.

Se le strutture museali hanno evidenziato un buon riscontro di pubblico, il tempo incerto del lunedì ferragostano ha influito sul tradizionale afflusso di massa alla piscina del Palamostre, che comunque ha registrato 121 ingressi (69 interi e 52 ridotti). La piscina di via Ampezzo è stata invece letteralmente presa d’assalto nella giornata di domenica 14 agosto, con ben 666 visitatori (437 interi, 229 ridotti e 121 lettini noleggiati).

Tra le iniziative organizzate nel corso della settimana grande successo anche per le aperture straordinarie della Ludoteca di via del Sale, che nelle tre serate organizzate tra il 10 e il 12 agosto ha raggiunto complessivamente le 300 presenze accogliendo persone di tutte le età, dai bambini ai ragazzi, dagli adulti agli anziani. Particolarmente apprezzati i giochi d’ingegno, i giochi morbidi per bambini e l’ampia varietà di giochi da tavolo per un pubblico più adulto.