C’è tempo fino al 25 febbraio per presentare domanda

Famiglie numerose, aperto
il bando per il nuovo beneficio

Alle famiglie con almeno 4 figli minori di 26 anni l’amministrazione comunale distribuirà
186 mila euro di contributi come rimborso per varie spese sostenute:
dal dentista alle mense alle utenze

C’è tempo fino al prossimo 25 febbraio per presentare al Comune la domanda di accesso al nuovo beneficio di sostegno alle famiglie numerose, riservato ai nuclei familiari in cui, alla data di presentazione della domanda, siano anagraficamente presenti almeno 4 figli di età inferiore a 26 anni.

Il beneficio consiste in un rimborso pari all’80% delle spese documentate sostenute negli anni 2008, 2009 e 2010 relativamente a doposcuola, servizi di pre e post accoglienza, centri estivi, mense scolastiche, servizi e attività formative extrascolastiche e sportive, protesi dentarie e cure ortodontiche, protesi acustiche e ortopediche, occhiali da vista e lenti corneali e utenze relative alla fornitura di acqua.

Il rimborso ha un tetto massimo di 2 mila euro per le famiglie con 4 figli di età inferiore a 26 anni, 2.600 euro per le famiglie con 5 figli di età inferiore a 26 anni, 3.200 euro per le famiglie con 6 figli di età inferiore a 26 anni, 3.800 euro per le famiglie con 7 o più figli di età inferiore a 26 anni. Nel caso in cui il fabbisogno complessivo dovesse essere superiore al trasferimento della Regione al Comune per l’attivazione del beneficio, la quota di rimborso spettante a ciascuna famiglia verrà proporzionalmente ridotta. La documentazione comprovante le spese sostenute deve essere allegata all’istanza e deve essere intestata a uno dei componenti il nucleo familiare in cui vi siano almeno 4 figli di età inferiore a 26 anni ed emessa da soggetti con domicilio fiscale in Italia.

“Con questo intervento – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali Antonio Corrias – l’amministrazione comunale conferma il suo impegno nei confronti delle famiglie numerose, dopo i contributi erogati per i servizi di accoglienza pre e post scolastica. È un percorso condiviso – prosegue Corrias – che abbiamo intrapreso coinvolgendo anche le realtà presenti sul territorio nella fase di programmazione e definizione degli interventi, in particolare l’associazione delle famiglie numerose della Provincia di Udine e il Forum delle associazioni familiari del Friuli Venezia Giulia”. Un gruppo di lavoro che in prospettiva potrebbe diventare permanente. “Proprio perché il Comune ha un’attenzione particolare per il tema della famiglia – spiega Corrias – stiamo già pensando alla costituzione di un tavolo tecnico stabile con tutti i soggetti che hanno partecipato a questo percorso”.

La domanda può essere presentata, oltre che presso l’ufficio Protocollo del Comune, in via Lionello 1, anche presso le sedi circoscrizionali dalla 2^ alla 7^ (2^ circoscrizione, via Martignacco 146; 3^ circoscrizione, via Cividale 337; 4^ circoscrizione, via Pradamano 21; 5^ circoscrizione, via Veneto 164; 6^ circoscrizione, via S. Stefano 5; 7^ circoscrizione, via Piemonte 84/7) e allo sportello Carta Famiglia sito presso l’Ufficio Anagrafe in via Stringher 14 (piano terra, stanza 9). Il modulo per la presentazione delle richieste è reperibile nelle circoscrizioni, l’Anagrafe e l’Ufficio Informazioni dei Servizi Sociali di viale Duodo 77, ed è scaricabile dal sito www.comune.udine.it. Per maggiori informazioni e assistenza nella compilazione della domanda ci si può anche rivolgere, nelle giornate di lunedì e giovedì, dalle 16 alle 18, all’associazione delle famiglie numerose della Provincia di Udine, che ha collaborato con il Comune nella fase di individuazione e definizione dei benefici da attivare, presso il Centro polifunzionale Micesio, ingressi da via Micesio 31 e via Superiore 3, sala riunioni primo piano, telefono 0432/228294.