Giovedì 24 ottobre alle 11.30
in convegno a Casa Cavazzini

Fab Lab: grande attesa
per l’arrivo di Riccardo Luna

L’incontro, che vedrà intervenire anche esperti del calibro di Giuseppe Granieri, Marco Di Ciano
e Stefano Micelli, affronterà il tema dell’innovazione sociale e delle infrastrutture tecnologiche

Il programma del primo temporary “Fab Lab” regionale entra nel vivo con un importante incontro dedicato al tema dell’innovazione e delle nuove tecnologie.Giovedì 24 ottobre alle 11.30 Casa Cavazzini ospiterà il convegno intitolato “Tra infrastruttura tecnologica e innovazione sociale: dal fablab al livinglab”. Grande protagonista dell’incontro sarà il giornalista e già primo direttore dell’edizione italiana di Wired, Riccardo Luna, che alle 12.40 parlerà della “Rivoluzione dei Makers”. Appassionato di “storie, idee e persone che cambiano il mondo”, Luna da settembre 2011 scrive di innovazione su Repubblica. È inoltre direttore responsabile di CheFuturo!, un blog e al contempo un progetto per sostenere l’innovazione in Italia, ed è uno degli autori del blog ilPost, diretto da Luca Sofri.

Ad aprire il convegno, dopo l’intervento di saluto dell’assessore all’Innovazione e allo Sviluppo economico del Comune di Udine, Gabriele Giacomini, sarà lo studioso dei fenomeni della rete Giuseppe Granieri, che affronterà il tema “Small city, smart city”. Alle 12 il docente di E-business presso il dipartimento di Economia Aziendale dell’università Ca’ Foscari di Venezia, Stefano Micelli, illustrerà le prospettive e potenzialità del rapporto tra “Artigiani e banda larga”, mentre alle 12.20 il responsabile dell’Area di Ricerca di InnovaPuglia spa, Marco Di Ciano, parlerà del “Living Lab”, il laboratorio che coinvolge gli utenti nello sviluppo di prodotti e servizi ad alta tecnologia e nella ricerca delle soluzioni alle criticità. A conclusione dell’intervento di Riccardo Luna, intorno alle 13, spazio alle idee e alle domande del pubblico.

“Innovazione e città di Udine devono diventare un binomio sempre più stretto – sottolinea l’assessore Giacomini –. Ma l’innovazione è un’azione che per realizzarsi deve essere pervasiva e soprattutto collettiva. Per questo è fondamentale creare spazi di cultura di innovazione, in cui sia la cittadinanza sia l’amministrazione possano imparare e confrontarsi per maturare insieme nuove visioni di futuro. Il senso dell’incontro è proprio questo: un momento in cui è possibile sviluppare prospettive di innovazione dialogando con esperti del calibro di Riccardo Luna, Giuseppe Granieri, Stefano Micelli e Marco di Ciano”. Il convegno, a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili, è realizzato dal Comune di Udine nell’ambito dell’evento Future Forum della Camera di commercio di Udine.

Fino al 7 novembre proseguono intanto le numerose attività e i workshop proposti dal Fab Lab negli spazi di via Stringher 12: si va, solo per citare qualche esempio, dalla robotica alla progettazione di applicazioni, dall’utilizzo della piattaforma Arduino (strumento alla portata di tutti che permette di progettare oggetti che possono essere poi stampati) al 3D printing (la stampa di nuova generazione in grado di produrre oggetti reali). Ma anche laboratori di tecniche di programmazione avanzata e pratiche di lavoro collaborativo. I workshop e gli incontri in programma sono tutti gratuiti, ma è necessaria la prenotazione su www.udine3d.it/fablab o chiamando il PuntoInforma del Comune allo 0432/414717.