Martedì 5 luglio, alle 18 in sala Ajace

Ex Frigo, l’università presenta
i progetti per il Mfsn

I progetti verranno illustrati alla presenza del sindaco, dell’assessore Gianna Malisani,
del presidente del CCS di Architettura, MauroBertagnin, e del direttore
del Mfsn, Giuseppe Muscio

Dopo la definitiva destinazione dell’ex-frigo del Friuli come futura sede del nuovo Museo Friulano di Storia Naturale, l’amministazione comunale di Udine ha avviato il relativo iter di progettazione.

Ed è proprio in quest’ambito che si inseriscono alcuni incontri in programma con le diverse realtà coinvolte, al fine di garantire per questa importante istituzione una soluzione adeguata e ben armonizzata nel contesto culturale ed urbanistico cittadino.

Un primo passo in questa direzione avrà luogo martedì 5 luglio alle 18 in sala Ajace con la presentazione di alcuni progetti elaborati dagli studenti del corso di laurea in Scienze dell’architettura e della laurea magistrale in Architettura dell’università di Udine.

Diverse “esperienze didattiche di Architettura dell’Università di Udine” (questo anche il titolo della conferenza) si sono incentrate proprio sull’ipotesi del recupero dell’ex frigorifero del Friuli, ipotizzandone un uso museale.

Ad aprire l’incontro saranno il sindaco di Udine, Furio Honsell, e il presidente del Consiglio del corso di studi di Architettura di Udine, Mauro Bertagnin. L’assessore alla Gestione Urbana, Gianna Malisani, e il direttore del Museo Friulano di Storia Naturale, Giuseppe Muscio, presenteranno invece gli aspetti connessi alla collocazione del museo e il relativo progetto culturale. Le relazioni specifiche saranno tenute infine da Lodovico Tramontin e Vittorio Foramitti, dell’ateneo friulano, insieme con Alessandro Santarossa e Carlo Perraro.

Il dibattito che seguirà sarà una importante occasione di confronto per tracciare la strada che porta a riconsegnare alla città e al suo territorio un moderno e funzionale museo di Storia Naturale.