Udine rinnova la partecipazione alle due campagne
di sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale

Doppia adesione
a “M’illumino di meno” ed “Earth Hour”

"M'illumino di meno" è in programma il 17 febbraio, "Giornata del risparmio energetico",
mentre "Earth Hour" il 31 marzo spegnerà per un'ora un edificio comunale

Nelle precedenti edizioni ha già contagiato milioni di persone in tutta Italia in un’allegra e coinvolgente gara etica di buone pratiche ambientali. Semplici cittadini, scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, società sportive, istituzioni, associazioni di volontariato, università, commercianti e artigiani hanno aderito, ciascuno a proprio modo, alla campagna “M’illumino di meno”. Anche il Comune di Udine rinnova quest’anno la sua mobilitazione per il 17 febbraio, Giornata del Risparmio energetico, quando dalle 18 interromperà la pubblica illuminazione su molti monumenti ed edifici cittadini. “Un’iniziativa apprezzabile – commenta l’assessore alla Qualità della città, Lorenzo Croattini – a cui l’amministrazione comunale ha voluto aderire per richiamare l’attenzione dei cittadini. Un’attenzione – conclude – che ognuno di noi dovrebbe mantenere costante nel tempo e la nostra scelta di spegnere luci su piazze e monumenti è proprio perché tutto questo sia visibile”. L’iniziativa di “M’illumino di meno”, lanciata sei anni fa dalla trasmissione “Caterpillar” in onda su Radio2, è nata per sensibilizzare a quei piccoli gesti quotidiani e accorgimenti “tecnici” indirizzati alla razionalizzazione dei consumi e che ogni cittadino dovrebbe far propri nell’interesse collettivo per le tematiche ambientali. Sempre nell’ambito delle iniziative per le buone pratiche di sostenibilità ambientale il Comune di Udine aderirà anche all’iniziativa “Earth Hour” del Wwf, che propone lo spegnimento di un monumento o di un edificio comunale per un’ora dalle 20.30 del 31 marzo 2012.