Prima nazionale di Anà-Thema Teatro per UdinEstate martedì 30 e mercoledì 31 alle 21

“Divine” e il castello diventa
un girone infernale

Firmato alla regia da Luca Ferri, lo spettacolo propone
un viaggio teatrale itinerante sull’inferno, da Dante a Joyce

L’arco Bollani come un ingresso all’inferno dantesco. Una mappa per guidare gli spettatori alla scoperta di inquietanti personaggi infernali. Quindici tappe per un viaggio grottesco attraverso gli inferni dell’aldilà, e dell’aldiquà, tra le gallerie del colle e, eccezionalmente per questa occasione, all’interno delle prigioni del castello.

È il viaggio di “Divine”, il nuovo spettacolo, per la regia di Luca Ferri, proposto dalla giovane e promettente compagnia di Anà-Thema Teatro per martedì 30 e mercoledì 31 agosto alle 21 in castello per UdinEstate 2011. Un emozionante percorso letterario che spazierà tra importanti autori della letteratura, da Dante a Boccaccio, da Sarah Kane e Osborne a Joyce, senza tralasciare le drammaturgie originali sui peccati capitali.

All’ingresso da piazza Libertà, e prima di salire in castello, verrà consegnata ad ogni spettatore una mappa che permetterà  di scegliere il cammino per incontrare i personaggi infernali. Gli attori in scena, poi, ripeteranno il proprio monologo ogni volta che un gruppo di pubblico si troverà davanti alla postazione del personaggio. Quindici in tutto le postazioni di questo infernale percorso, comprese le segrete del castello, aperte in esclusiva per questo appuntamento.

L’evento, proposto in anteprima nazionale per UdinEstate, prende le mosse dal “Campus Teatrale Internazionale”, percorso di formazione per giovani attori italiani e stranieri, che si è articolato in tre settimane di studio, dal 9 al 31 agosto. Per il quinto anno consecutivo, infatti, Anà-Thema porta a compimento il “Campus Teatrale Internazionale”, con gli obiettivi di scoprire e valorizzare le risorse creative dei giovani attori che rappresentano il teatro e l’arte del domani. Un meraviglioso traguardo artistico che si rinnova e cresce ad ogni edizione, una strada alternativa per sostenere i giovani attori nel proprio percorso di formazione e maturazione, aiutandoli a comprendere il senso dell’esperienza teatrale della compagnia professionale. “L’attenzione che rivolgiamo agli allievi attori – spiega il direttore e regista Luca Ferri –, non è solo finalizzata a farne degli attori pronti e capaci, ma anche a trasmettere loro una serie di valori che potranno accompagnarli nella vita teatrale quotidiana. Per questo vogliamo spronare i ragazzi a creare e proporre nuove realtà, idee ed energie, approfondendo il lavoro di gruppo e l’integrazione/contaminazione di culture differenti, conducendoli proprio attraverso un’esperienza teatrale vera, ad assaporare la soddisfazione e la gioia di un mestiere che ha bisogno di essere costantemente nutrito dallo studio e dal contatto diretto con il pubblico”.

Sul palco, o per meglio dire, sui palchi di “Divine” saliranno Luca Marchioro, Claudio Del Toro, Maddalena Gessi, Stefania Maffeis e con gli allievi del Quinto Campus Teatrale Internazionale: Marco Sgamato, Serena Facchini, Miriam Scalmana, Ilaria Di Maio, Virginia Vassura, Giulia Valcovich, Sara Meoni, Tiziana Galliani, Pierfrancesco Scannavino, Stefano Paradisi, Ermanno Nardi, Daniele Molino, Chiara Zottar. Come detto la regia è di Luca Ferri, mentre le scene di Claudio Mezzelani, i costumi di Emanuela Cossar e la direzione del coro è affidata a Maria Giovanna Michelini. 

L’ingresso allo spettacolo è di € 8 (biglietti prenotabili al numero 04321740499, acquistabili il pomeriggio del giorno 30 e 31 presso la casetta in Piazza Libertà oppure prima dello spettacolo al botteghino dell’ingresso). Per informazioni  04321740499 /  3453146797 o PuntoInforma: 0432 414717.