Mercoledì 2 aprile alle 18
nella sala Corgnali della biblioteca

“Dialoghi in biblioteca”
racconta Papa Francesco

Gian Luigi Cecchini e Giuseppe Liani “Verba Manent.
L’«enciclica quotidiana» delle parole di Papa Francesco”

Tornano anche questa settimana gli appuntamenti della rassegna “Dialoghi in Biblioteca”, organizzata dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla Cultura. Mercoledì 2 aprile alle 18 la sala Corgnali della biblioteca, in Riva Bartolini, ospiterà la presentazione del libro di Gian Luigi Cecchini e Giuseppe Liani  “Verba Manent. L’«enciclica quotidiana» delle parole di Papa Francesco”, opera pubblicata l’anno scorso dall’editore Amon. Introdurrò i due ospiti il direttore della biblioteca civica, Romano Vecchiet.

“Fratelli e sorelle, buonasera!”. Con il più comune dei saluti il 13 marzo del 2013 Francesco, il nuovo Papa, spezza schemi e attese. Inizia da qui “Verba Manent: L’«enciclica quotidiana» delle parole di Papa Francesco”, lo studio compiuto da Gian Luigi Cecchini e Giuseppe Liani sui primi mesi del pontificato di Jorge Mario Bergoglio. Un testo che nella prima parte, curata da Giuseppe Liani, indaga l’apparente semplicità dei discorsi del Pontefice disvelando come dietro ogni parola, ogni pausa e ogni gesto vi sia una complessa struttura comunicativa ispirata alla predicazione delle prime comunità ecclesiali per testimoniare il Vangelo a un mondo che si sta via via allontanando dalla Chiesa. Uno sforzo che si traduce sul piano politico in una serie di provvedimenti nel campo delle relazioni internazionali, analizzati nella seconda parte da Gianluigi Cecchini, che ridefiniscono le priorità geostrategiche del Vaticano.

Giuseppe Liani, giornalista Rai e già docente di Tecnica e teoria delle comunicazioni di massa e di Storia del giornalismo, ha pubblicato un libro sullo Statuto speciale della Regione Friuli Venezia Giulia nel dibattito parlamentare della terza legislatura. Gianluigi Cecchini è professore di Diritto internazionale e dell’Unione Europea all’università degli studi di Trieste e, assieme a Giuseppe Liani, ha pubblicato nel 2012 il volume “Il colpo di Stato. Media e diritto internazionale”.