Mercoledì 5 dicembre alle 18
nella sala Corgnali della biblioteca

“Dialoghi in biblioteca” presenta
il libro “Italiani sulle rive del Bajkal”

Il ciclo di appuntamenti propone il libro di Elvira Kamenščikova sulle vicissitudini
degli italiani nella costruzione della ferrovia transiberiana intorno al lago Bajkal

Proseguono gli appuntamenti della rassegna “Dialoghi in Biblioteca”, organizzata dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla Cultura. Mercoledì 5 dicembre alle 18 la sala Corgnali della biblioteca, in Riva Bartolini, ospiterà la presentazione del libro “Italiani sulle rive del Bajkal  di  Elvira Kamenščikova, edito quest’anno da Gaspari editore. La presentazione è affidata a Elena Gori Corti, curatrice del volume, e ad Angelo Floramo, direttore della biblioteca Guarneriana.

La narrazione delle vicissitudini degli italiani nella costruzione della ferrovia transiberiana intorno al lago Bajkal – la cosiddetta “Circumbaicalica” – è una componente importante del senso di sé di un popolo che ha mandato generazioni di giovani a lavorare nel mondo.
Nei primissimi anni del Novecento un migliaio di italiani entrò nel cuore dell’Asia, poco a nord della Mongolia, per costruire una delle più straordinarie opere del secolo, la ferrovia Transiberiana,  Questi giovani avevano lasciato un segno nella storia, ma finora nessuna storiografia si era interessata della loro vicenda. Il libro della studiosa russa Elvira Kamenščikova, che da venticinque anni si documenta sul destino degli italiani in Siberiaricostruisce la vicenda con tutti i nomi degli italiani, molti dei quali rimasero poi in Russia.