Giovedì 4 aprile

Delegazione di Vienne
a palazzo D’Aronco

Il sindaco Honsell ha ricevuto una rappresentanza della città
francese, con cui il capoluogo friulano è gemellato dal 1959

Giovedì 4 aprile il sindaco di Udine Furio Honsell ha ricevuto a palazzo D’Aronco una delegazione di Vienne, città francese con cui il capoluogo friulano ha stretto uno dei suoi primi gemellaggi europei. A guidare il gruppo di ospiti transalpini, composto da una ventina di persone tra assessori, consiglieri comunali e rappresentanti delle associazioni, il sindaco Jacques Remiller, che giunto al suo ultimo mandato da primo cittadino ha deciso di cominciare proprio da Udine un tour di tutte le città gemellate con Vienne. Il sindaco Honsell, insieme con il consigliere comunale Pierenrico Scalettarsi, ha voluto sottolineare come quello con la città francese sia uno dei sodalizi più proficui e vivi tra quelli in essere con il Comune di Udine. La visita della delegazione transalpina proseguirà poi al conservatorio Tomadini di Udine, con il quale è in progetto uno scambio di esibizioni musicali.

Udine è attualmente gemellata con nove città del vecchio continente e intrattiene rapporti di amicizia e collaborazione con altrettante città europee ed extraeuropee. Il gemellaggio più “antico” è quello con la città di Esslingen am Neckar (Germania), siglato nel 1958. La città tedesca è un antico centro medioevale di circa 90 mila abitanti, situato nel Württemberg, vicino a Stoccarda. In rapida successione cronologica vengono i sodalizi con Vienne (nel 1959), un piccolo centro di 30 mila abitanti della Francia sudorientale e con Neath Port Talbot, (nel 1960), una città britannica di circa 140 mila abitanti situata sulla costa del Galles del sud. Risale a qualche anno più tardi, nel 1964, il gemellaggio con Norrköping, centro portuale svedese, situato a sud ovest di Stoccolma, con una popolazione di 123 mila persone. Nel 1970 è stata la volta di Schiedam, città multiculturale dei Paesi Bassi  di 75 mila abitanti situata a pochi chilometri da Rotterdam.

Nel 1979 Udine si è gemellata con una delle città più vicine, Villach, con la quale intrattiene costanti rapporti culturali e commerciali. Qualche anno più tardi, nel 1985, è toccato a un’altra località vicina: più precisamente alla cittadina di Maribor, in Slovenia. Più recenti, invece, sono i gemellaggi con la città spagnola  di Albacete (nel 2002) e con la capitale del Camerun Yaoundé (nel 2008).

Oltre ai gemellaggi il Comune di Udine ha siglato inoltre protocolli d’intesa con le città di Bikaber (India), Obuda (Ungheria), Resistencia (Argentina), Windsor (Canada), e intrattiene rapporti di amicizia con le città di Velenje (Slovenia) e Klagenfurt (Austria).



Tags: