La decisione presa dalla giunta
comunale venerdì 15 aprile

Consuntivo 2010,
deciso il riparto dell’avanzo

Ridotto di 820 mila euro l’importo
dei mutui contratti dal Comune

Circa 270 mila euro per le piccole manutenzioni nelle scuole e negli impianti sportivi comunali, 130 mila euro dedicati al verde, 100 mila euro per nuovi marciapiedi e, allo stesso tempo, ridurre l’importo complessivo dei mutui per 820 mila euro. È quanto deciso dalla giunta comunale riunitasi oggi, 15 aprile, per l’impiego dell’avanzo effettivo di amministrazione del conto consuntivo 2010 approvato dalla giunta la settimana scorsa.

Il bilancio, lo ricordiamo, ha chiuso a 158,981 milioni di euro con un avanzo di amministrazione effettivo pari a 3,5 milioni. Contabilmente l’avanzo di amministrazione risulta nel complesso di 12 milioni di euro, che al netto di vincoli tecnici per 8,5 milioni, destinati ad esempio all’ambito socio assistenziale, al pagamento degli arretrati contrattuali del personale dipendente o ad altri accantonamenti per spese impreviste, restituiscono un avanzo disponibile di 3,5 milioni di euro, di cui uno già utilizzato in sede di bilancio di previsione.

“Abbiamo deciso di impiegare i circa 2 milioni e mezzo di avanzo – spiega l’assessore al Bilancio, Vincenzo Martines – per completare molti lavori richiesti nelle scuole e dalle associazioni che gestiscono gli impianti sportivi, oltre a venir incontro alle tante domande arrivate per la realizzazione o manutenzione dei marciapiedi della città. Senza contare – continua Martines – che con questo impiego riduciamo di ben 820 mila euro l’importo dei mutui contratti dal Comune e tenendo come disponibile un avanzo di circa 600 mila euro”.

Scorrendo le principali voci dell’utilizzo dell’avanzo di 2,5 milioni, si legge che verranno stanziati 50 mila euro per le manutenzioni straordinarie della piscina di via Ampezzo, 15 mila per l’impianto natatorio di via Pradamano, 120 mila per le scuole materne, elementari, medie e asili nido comunali. Ma anche 50 mila euro per l’acquisto di giochi destinati alle aree verdi e 80 mila per il posizionamento di nuovi alberi in città. Decisi anche i fondi (45 mila euro) destinati a manutenzioni straordinarie per il cimitero di San Vito, 20 mila euro per gli arredi delle scuole medie, 35 mila destinati all’eliminazione delle barriere architettoniche nel territorio comunale e, come ricordato, 100 mila per i marciapiedi.

Degli 820 mila euro di cui si è deciso di cambiare la fonte di finanziamento da mutuo ad avanzo di amministrazione, spiccano i 130 mila euro per gli orti urbani, 100 mila per un nuovo palco all’auditorium Menossi e 380 mila euro per interventi di adeguamento di edifici assistenziali e residenziali.