Giovedì 28 febbraio dalle 9
alle 11 alla scuola Manzoni

Consiglio comunale dei ragazzi,
al via il primo Forum

In questo primo appuntamento saranno approfonditi diversi argomenti legati al mondo della
scuola: dal funzionamento delle mense scolastiche all’utilizzo delle nuove tecnologie in classe

Come funziona una mensa scolastica? Quali sono e come si utilizzano le nuove tecnologie introdotte nelle scuole? Come sono fatti gli edifici scolastici? Sono solo alcune delle domande che porranno gli alunni delle cinque classi partecipanti al I Forum del Consiglio comunale dei ragazzi, in programma giovedì 28 febbraio dalle 9 alle 11 presso la scuola Manzoni. Parteciperanno a questo primo appuntamento, intitolato “LIBERAmente TECNOlogici a scuola”, le classi V A della scuola primaria di Toppo Wassermann, la V della scuola primaria Lea D’Orlandi, la II B e II C della scuola secondaria di primo grado Manzoni e la I C della scuola Fermi. I Forum, introdotti nell’ambito del nuovo Consiglio comunale dei ragazzi, sono stati pensati per rispondere all’esigenza educativa di bambini e ragazzi, che attraverso una maggiore competenza del mondo che li circonda, in particolare della scuola, saranno in grado di offrire un migliore contributo di partecipazione democratica.

In questo primo incontro le classi partecipanti approfondiranno numerosi aspetti legati al mondo della scuola: il valore del materiale scolastico e didattico, i tablet, il funzionamento della mensa scolastica, i cibi biologici, le caratteristiche delle strutture scolastiche, l’utilizzo degli armadietti nelle scuole, il peso della cartella, il materiale scolastico interattivo e molto altro. Ad aprire il Forum sarà il contributo di esperti degli argomenti in oggetto. Protagonisti dell’incontro di domani saranno l’assessore alla Pianificazione urbanistica Mariagrazia Santoro, l’assessore all’Innovazione Paolo Coppola, il dirigente del Terzo istituto comprensivo Livio Bearzi e i funzionari comunali Stefania Pascut e Aurora Eligia Dellapasqua. A seguire gli alunni partecipanti si confronteranno su questi temi attraverso attività di animazione e un dibattito di gruppo.