Sabato 11 agosto alle 17
a palazzo Giacomelli

Concerto di mezza estate
al museo Etnografico

Il Complesso d’archi del Friuli e del Veneto eseguirà brani
che spazieranno da Mozart a Pachelbel, da Bach a Beethoven

La musica torna a essere protagonista a palazzo Giacomelli. Sabato 11 agosto alle 17 il museo Etnografico (in via Grazzano 1) propone un “Concerto di mezza estate” per viola e violoncello del Complesso d’archi del Friuli e del Veneto. Per l’occasione saranno eseguiti brani, nell’elaborazione per archi, di Johann Pachelbel, Johann Sebastian Bach, Wolfang Amadeus Mozart, Ludwing van Beethoven e Luigi Boccherini.

Il Complesso d’Archi del Friuli e del Veneto, per l’occasione composto da Igor Dario (viola) – Maria Moreale e Riccardo Toffoli (violoncelli), è un gruppo formato da affermati concertisti delle province di Udine, Pordenone e Venezia che si propone di esplorare ad ampio raggio la letteratura cameristica sia sacra che profana e di interpretare la produzione musicale di alcuni compositori con particolare attenzione a quelli locali. Il repertorio del complesso debutta cronologicamente con Johann Sebastian Bach, comprende pagine nello stile galante (Boccherini), si specializza nel classicismo di Haydn e Mozart, abbraccia la letteratura romantica (Beethoven, Schbert e Brahms), si spinge agli autori delle scuole nazionali slave (Dvorak, Borodin, Rachmaniniv) e rivolge particolare interesse agli operisti italiani (Rossini, Verdi, Puccini).

Proprio alla musica il museo Etnografico ha dedicato un’ampia sezione al suo interno, denominata “Musica tradizionale – ballo, canto e frastuono” e ospitata al primo piano di palazzo Giacomelli. Un filone espositivo che permette di ripercorrere, attraverso gli oggetti esposti, la tradizione e l’evoluzione della musica, con particolare riguardo alle opere e agli strumenti del canto e del ballo popolare. Per informazioni: museo Etnografico, palazzo Giacomelli in via Grazzano 1 (tel. 0432.271920 – email: museoetnografico@comune.udine.it – www.udinecultura.it).