Diventa gratuito l’ingresso alle Gallerie del Progetto

Civici Musei: tariffe invariate per il 2011

Uguali all’anno scorso anche le tariffe per l’utilizzo
delle sale comunali, dei corsi sportivi e delle sale per i matrimoni

Le tariffe di ingresso ai Civici Musei resteranno invariate anche nel 2011. La giunta comunale ha confermato per altri dodici mesi il costo dell’entrata alle strutture museali cittadine, introducendo inoltre la gratuità per le Gallerie del Progetto di palazzo Morpurgo. Anche per quest’anno l’accesso alle collezioni dei Civici Musei costerà 5 euro a tariffa intera e 2,50 euro a tariffa ridotta.

Invariato anche l’ingresso delle scolaresche delle scuole medie superiori, per le quali è previsto l’importo di 1 euro per ciascun allievo, così come il servizio accompagnatori per gruppi di almeno di 10 persone, che mantiene il costo di 40 euro. Lo stesso importo continuerà a essere applicato per i percorsi, le iniziative e i laboratori didattici guidati. Resta gratuita l’entrata per i minori fino a 14 anni, o comunque allievi delle scuole dell’obbligo, degli studenti dell’istituto d’arte Sello e del corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali dell’università di Udine. Dal 1° gennaio, inoltre, l’ingresso alle Gallerie del Progetto di palazzo Morpurgo è gratuito.

Rinnovati senza variazioni anche gli importi relativi ai corsi di attività motoria organizzati nelle circoscrizioni cittadine e rivolte agli over 65 (25 euro con Isee minore o uguale a 30 mila euro, 50 euro per tutti gli altri) e agli adulti (40 euro per le persone con Isee minore o uguale a 30 mila euro, 80 euro per tutti gli altri). Tariffe identiche anche per i corsi sportivi di aerobica, yoga e danza (50 euro) e per i corsi di nuoto per ragazzi (40 euro per i residenti con certificazione Isee fino a 30 mila euro, 60 euro per i residenti con Isee superiore e 100 euro per i non residenti). Confermati i costi per la concessione delle sale riunioni e polifunzionali delle sedi circoscrizionali, per l’utilizzo delle sale comunali per conferenze e incontri e per i matrimoni, per i diritti di segreteria e le altre tariffe del Servizio Edilizia, per il ritiro cani e per i servizi fotocopie e riproduzioni. Tariffe invariate (salvo l’adeguamento automatico Istat utilizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia per il trasporto pubblico, pari quest’anno all’1,56%) per il servizio taxi.