Sabato 10 novembre alle 11

Centro storico, inaugura la nuova
“piazza” dei Pecile

Per l’occasione i commercianti della zona lanceranno
un’iniziativa che premierà chi indosserà i cappelli più originali

Da largo a “piazza” dei Pecile e, si può ben dire, della creatività. Con la conclusione dei lavori di sistemazione e valorizzazione degli spazi voluta dall’amministrazione comunale la trasformazione della “zona Pecile” è ormai compiuta e sarà anche “formalizzata” con l’inaugurazione in programma sabato 10 novembre alle 11. “Quest’opera – spiega l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani – ci restituisce di fatto una nuova zona pedonale, dove gli esercenti potranno collocare i loro tavolini e dove sarà possibile realizzare eventi con i commercianti dell’area, come dimostra l’iniziativa organizzata già in occasione dell’inaugurazione di sabato”. Proprio per sabato, infatti, i commercianti della zona Pecile, riuniti in un comitato, hanno lanciato un concorso che premierà, con un soggiorno per due persone a Venezia, chi indosserà per l’occasione il cappello più originale. Facile aspettarsi che nella nuova piazzetta si vedano sfilare i copricapo più insoliti, con addobbi di fiori, frutta e molto altro, seguendo il modello di zona Tortona a Milano.

Le opere di riqualificazione di largo dei Pecile, eseguite dall’impresa ICI Coop di Ronchi dei Legionari, hanno avuto un costo complessivo di 151 mila euro, nell’ambito di un progetto condiviso e concordato con gli esercizi commerciali della zona. L’area, prima utilizzata come posteggio misto di biciclette e motorini delimitato da fioriere, è stata oggetto di una serie di opere migliorative sia dal punto di vista funzionale sia a livello estetico. L’intervento ha permesso infatti di migliorare la fruibilità da parte dei pedoni e valorizzare l’aiuola esistente, anche attraverso la realizzazione di una scala di accesso all’interno dell’area verde stessa, ultimo lembo rimasto dello storico parco appartenuto ai Pecile. In particolare nella zona nord è stata creata una vera e propria piazza collegando il marciapiede esistente con l’aiuola centrale. L’area è stata pavimentata in porfido e pietra piasentina, evidenziando in questo modo la nuova destinazione pedonale della zona. A completamento dell’opera, inoltre, sono stati posizionati vari elementi di arredo urbano: portabiciclette, dissuasori al traffico veicolare e panchine.