A Udine finora la carta è stata attivata da 1.858 nuclei familiari

Carta Famiglia, 330 mila euro
per abbattere le spese di riscaldamento

Il contributo sarà erogato mediante un beneficio forfetario
proporzionale al numero di figli a carico

La spesa per i consumi è una di quelle che incidono maggiormente sui bilanci familiari. Per questo il Comune di Udine ha deciso di utilizzare circa 330 mila euro per erogare sostegni economici utili ad abbattere le spese di gas metano o altri combustibili per il riscaldamento ai

possessori della Carta Famiglia, che, ad oggi, è stata attivata da 1.858 nuclei familiari.

Il contributo sarà erogato mediante un beneficio forfetario proporzionale al numero di figli a carico: le famiglie sono divise in tre fasce: con un figlio, due figli e tre o più figli a carico, a cui rispettivamente saranno erogati 120, 180 e 240 euro, in relazione alle fatture emesse nel periodo che va dal 1° ottobre 2009 al 30 settembre 2010. Per ricevere il contributo, i titolari di Carta Famiglia dovranno presentare domanda dall’ 11 ottobre al 12 novembre 2010. Il beneficio concesso non potrà in ogni caso superare l’importo della spesa sostenuta e documentata dal richiedente, e verrà calcolato al netto di eventuali contributi già assegnati dal Comune per la stessa finalità.

I contributi per l’abbattimento delle spese di riscaldamento ai possessori della Carta Famiglia si vanno ad aggiungere alle agevolazioni che l’amministrazione comunale ha già stabilito per il 2010, in particolare quelli legati alle agevolazioni tariffarie ai minori, per l’anno scolastico 2010/2011, dei servizi pre e post scolastici nelle scuole dell’infanzia primarie e secondarie di primo grado cittadine e del servizio di ristorazione scolastica, per una spesa stimata di circa 40 mila euro. Un beneficio fruibile dagli interessati già dal prossimo 8 ottobre.