Mercoledì 18 dicembre alle 15 a palazzo d’Aronco
si traccerà un primo bilancio dell’iniziativa

“CamminaMenti”, chiude
la prima fase del progetto

Da febbraio il progetto tornerà con numerosi percorsi gratuiti
di giochi ed esercitazioni volti a mantenere attiva la mente

A conclusione della prima fase dell’iniziativa la seconda edizione del progetto “CamminaMenti…le menti in cammino” traccia un primo bilancio e presenta i nuovi percorsi della seconda fase in partenza da febbraio in tutte le circoscrizioni e in diverse aree della città. L’appuntamento è per mercoledì 18 dicembre alle 15 nella sala Matrimoni di palazzo D’Aronco. Interverranno il sindaco di Udine, Furio Honsell, la coordinatrice dell’ufficio “Città Sane” del Comune di Udine, Gianna Zamaro, la presidente dell’associazione Alzheimer, Mariangela Benedetti Esente, i docenti e tutti coloro che hanno partecipato finora al progetto. L’iniziativa, promossa dall’ufficio “Città Sane” del Comune di Udine e realizzata in collaborazione con l’associazione Alzheimer Udine onlus, è rivolta a tutti coloro che hanno frequentato il percorso formativo appena concluso presso la 2^, 3^, 5^ e 7^ circoscrizione e, l’anno scorso, presso la 1^, 4^ e 6^ e a chi fosse interessato a prendervi parte in futuro.

Da febbraio infatti “CamminaMenti” tornerà con numerosi percorsi gratuiti di giochi ed esercitazioni volti a mantenere attiva la mente delle persone con più di 65 anni: un viaggio attraverso le tradizioni popolari, la matematica, la botanica e la micologia, la storia della nostra città, percorsi di biomusica, benessere psico-fisico, laboratori creativi, interculturali e di discussione, con l’abbinamento di concerti ed eventi musicali, nonché di uscite in città tra acqua, verde e orti urbani. Il progetto è promosso dal Comune di Udine attraverso l’ufficio “Città Sane”, dall’Ass 4 – Distretto di Udine e dall’Associazione Alzheimer in collaborazione con una fitta rete di soggetti operanti sul territorio, quali ad esempio Biblioteca Civica, Ludoteca, Circoscrizioni e Animazione sul Territorio, Agenda21, Associazione Amici della Musica, Gruppo Noi Psicologi, Mathesis, Associazione Alice, Ucai Fvg, Associazione Micologica Udinese.

L’iniziativa prevede inoltre il coinvolgimento del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche e del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Udine, rispettivamente nella fase di strutturazione dei momenti informativi e della valutazione dell’efficacia del progetto. Proprio in quest’ottica durante l’incontro verranno consegnate al sindaco Honsell due tesi di laurea realizzate da due degli studenti che lo scorso anno hanno partecipato al progetto e che hanno voluto approfondire le tematiche della prevenzione delle demenze e dell’importanza della stimolazione cognitiva nelle persone anziane. A tutti i partecipanti sarà consegnata una piccola dispensa con le principali informazioni illustrate durante i momenti informativi del progetto, nonché utili approfondimenti sul funzionamento del nostro cervello e sul mantenimento delle funzioni cognitive. Verranno inoltre forniti alcuni dati sulla partecipazione e sul gradimento ottenuto dall’iniziativa durante la scorsa edizione.

Infine, l’incontro sarà l’occasione per comunicare a tutti i partecipanti e ai docenti l’assegnazione alla città di Udine del premio VITA Award, per il quale CamminaMenti è stato selezionato tra molti altri progetti europei come una delle buone pratiche più innovative e valide nel campo della promozione dell’apprendimento permanente (Lifelong Learning). L’incontro è aperto a tutti.