Le domande potranno essere
presentate fino al 31 maggio

Bonus bebè, prorogata
la scadenza del bando

Il Comune di Udine interviene con fondi propri per i residenti esclusi
dai contributi regionali sul welfare in base al vincolo di residenza

È stato prorogato al 31 maggio il termine per la presentazione delle domande relative al beneficio comunale del bonus bebè, originariamente fissato al 3 maggio. Anche quest’anno infatti il Comune di Udine interviene con fondi propri per garantire l’accesso al contributo per le nascite e le adozioni anche ai cittadini residenti esclusi dai contributi regionali sul welfare in base alla normativa regionale sul vincolo di residenza. Possono accedere al beneficio le famiglie residenti nel capoluogo friulano con un indicatore Isee non superiore a 30 mila euro e che non abbiano usufruito del contributo regionale di cui all’articolo 8 bis della L.R. 11/2006 in quanto non in possesso dei requisiti di residenza previsti dalla Regione.

La domanda, sottoscritta da uno dei genitori presenti nel nucleo familiare anagrafico del figlio per il quale si richiede l’assegno, potrà essere presentata fino al 31 maggio direttamente al Sissu (Punto Informativo Unico dei Servizi Sociali), presso il centro polifunzionale Micesio, con ingressi pedonali da via Micesio 31 e da via Superiore 3 (aperto il lunedì dalle 8.45 alle 12.15 e dalle 15.15 alle 16.45, dal martedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.15), oppure trasmessa a mezzo raccomandata al Comune di Udine, in via Lionello 1 (per la data di presentazione dell’istanza farà fede la data del timbro postale di partenza) o ancora attraverso la posta elettronica certificata (PEC) alla casella istituzionale di posta elettronica certificata (PEC) del Comune di Udine (protocollo@pec.comune.udine.it).

Al beneficio comunale non può accedere chi ha già percepito l’assegno di natalità regionale di cui all’articolo 8 bis della L.R. 11/2006, chi sia stato escluso dal beneficio regionale per motivi diversi dalla mancanza dei requisiti di residenza (ad esempio, per avere presentato la domanda oltre il termine perentorio previsto dalla normativa regionale o per avere allegato alla domanda un’attestazione Isee non valida o per avere prodotto dichiarazioni non veritiere), e chi pur essendo in possesso dei requisiti di residenza per l’accesso al beneficio regionale non abbia mai presentato la relativa domanda. Il modulo di domanda è reperibile allo sportello Sissu (Punto Informativo Unico dei Servizi Sociali), presso il Centro Polifunzionale Micesio, oppure è scaricabile dal sito internet del Comune di Udine (www.comune.udine.it).